Mac Pro, svelati prezzi e opzioni Build to Order

Sul Web sono trapelati i prezzi e le opzioni Build to Order dei nuovi Mac Pro cilindrici. Ed è subito chiaro che non sarà una faccenda economica.

Avevamo già intuito dai rumors dei giorni scorsi che il nuovo, potente Mac Pro cilindrico in arrivo in questi giorni potrebbe costare ben più dei 2.999$ e 3.999$ previsti per le configurazioni base, e in effetti ecco qui le prime conferme. In queste ore sono trapelate sul Web alcune delle configurazioni à la carte che presto saranno offerte su Apple Store come opzioni Build To Order, e un semplice upgrade di CPU costerà qualcosa come 3.000$ più VAT (l’IVA statunitense, diversa da stato a stato).

Nel caso del modello high-end da 3.999$, lo schema BTO dovrebbe essere così costituito:

CPU (Di base: 3.5GHz 6-Core Intel Xeon E5)

  • 3.0GHz 8-core: +.500
  • 2.7GHz 12-core: +.000

Grafica (Di base: Dual AMD FirePro D500 con 3GB GDDR5)

  • Dual AMD FirePro D700 con 6 GB GDDR5: +00

RAM (Di base: 16GB 1866MHz DDR3 ECC – 4x4GB)

  • 32GB (4x8GB): +00
  • 64GB (4x16GB): +.600

Storage Flash (Stock: 256GB PCIe)

  • 512GB: +00
  • 1TB: +00

In altre parole, se volessimo aggiornare il suddetto Mac Pro da 3.999$ con una CPU da 8 core, 32GB di RAM e 512GB di storage (e non stiamo neppure volando alto), la macchina avrebbe un costo finale di 6.199$ + VAT.

Ovviamente, si tratta di uno schema costruito sulla base delle segnalazioni dei clienti business che hanno ricevuto offerte specifiche da Apple. Offerte che spesso contemplano al loro interno sconti dovuti alle quantità e arrotondamenti valutari; ciononostante, si tratta di stime molto attendibili che ci danno un quadro di quel che è lecito aspettarsi nei prossimi giorni.

Ti potrebbe interessare
Apple sperimenta il tracciamento del viso dell’utente in 3D
iPhone

Apple sperimenta il tracciamento del viso dell’utente in 3D

Apple comincia a pensare di non essere più soddisfatta dell’interfaccia via mouse o tastiera con degli oggetti 3D presenti su un monitor. Il brevetto presentato questa settimana ne è una chiara prova. Quello che sta cominciando a testare è un sistema rivoluzionario di “head-tracking”, cioè di tracciamento delle posizioni e dei movimenti della testa dell’utente.In

Pronti per l’Apple Event?
iPhone

Pronti per l’Apple Event?

Che l’attesa per l’Apple Event di domani sera sia palpabile è evidente a tutti. Così ecco fare capolino sulla Rete le prime immagini dello Yerba Buena Center di San Francisco per entrare nel mood appropriato, in quell’approccio fatto di tanta attesa, voglia di novità, condite con un pizzico di “fratellanza Mac” che avvicina tutti i