Mac Pro, compare un nuovo benchmark del modello a 12 core

Un nuovo benchmark relativo ai Mac Pro cilindrici a 12 core ha fatto capolino sul Web. I risultati sono in linea con le aspettative.

Lo scorso giugno era trapelati sul Web dei benchmark relativi al nuovo Mac Pro cilindrico che Apple dovrebbe commercializzare proprio in queste ore. In particolare, si trattava del modello con CPU Xeon E5-2697 v2 Ivy Bridge-E a 2.7 GHz a 12 core, un vero e proprio mostro di potenza che per di più era minato da un OS ancora piuttosto acerbo. Poi è stata la volta dei test relativi alla variante da 8 core seguita da quella da 6 rispettivamente a settembre e novembre. Il problema, al tempo, era che i vari benchmark utilizzavano versioni differenti di Geekbench, non direttamente comparabili tra loro, ma una cosa era chiara sin da subito: non difettavano di forza bruta.

Ora, invece,sono emersi i risultati di Geekbench 3 -l’ultima build- in esecuzione sul Mac Pro in configurazione high-end a 12 core. E MacRumors, che li considera autentici, scrive:

Sono stati pubblicati tre set di risultati con Geekbench, due a 32 bit e l’altro a 64 bit. Le medie sono di 2.909 e 2.909 punti, rispettivamente per i test a 32 bit a singolo core; coi test in multi-core si arriva a 29.721 punti, ovvero molto vicini alle aspettative su macchine Windows con hardware analogo.

È esattamente quel che ci aspettavamo. Visto che la velocità nominale di clock è relativamente bassa, i test su singolo core non danno risultati da far gridare al miracolo; anzi, sono perfino inferiori a quelli visti su 6 e 8 core. Ma la differenza si nota eccome quando i core funzionano contemporaneamente, tanto da stracciare la vecchia generazione di Mac Pro Mid 2012 a 12 core.

Se tutto va come sperato, l’effettiva commercializzazione dei Mac Pro dovrebbe avere inizio proprio stasera, quando negli Stati Uniti sarà mattina, con prezzi che dovrebbero aggirarsi sui 2.999$ e 3.999$ per le configurazioni base. E se questi numeri vi spaventano, aspettate di sentire quanto costa la variante build-to-order di fascia altissima con 12-core, 64 GB di RAM, 1 TB di storage Flash e dual AMD FirePro D700: ben 10.000$, stando ad un preventivo formulato per un cliente business.

Ti potrebbe interessare
iPad e la rinascita di Gourmet Magazine
iPhone

iPad e la rinascita di Gourmet Magazine

Il successo e l’influenza dell’iPad sul mondo dell’editoria ha fatto sì che l’editore Conde Nast decida di resuscitare Gourmet Magazine e dargli nuova vita in formato digitale. La pubblicazione di Gourmet magazine, la rivista di cibo e viaggi di successo, era stata sospesa nell’ottobre 2009. Adesso ritornerà sotto forma di un’app per iPad chiamata “Gourmet

Niente ebook per Apple? Peccato.
iPhone

Niente ebook per Apple? Peccato.

Apple non sta lavorando ad un “iTunes per ebook”, secondo il Business Insider. Naturalmente, la notizia si riferisce al tanto rumoreggiato dispositivo iPad/iTablet che si suppone possa vedere la luce, dipende dalla fonte, indicativamente tra settembre 2009 e marzo 2010.Citando una “fonte vicina al business degli ebook”, Business Insider sostiene che “qualsiasi anti-Kindle dovrebbe provenire

Low Grav Racer: corse futuristiche su iPhone
iPod touch

Low Grav Racer: corse futuristiche su iPhone

Low Grav Racer è un gioco di corse per iPhone, uscito già da un po’, ma che vale la pena di provare, anche perché è migliorato coi due aggiornamenti.Ricorda giochi come Wipeout o F-Zero: si è alla guida di un mezzo futuristico sospeso a qualche centimetro da terra, all’interno di 12 circuiti con ambientazioni da

Digg per Mac OS X
iPhone

Digg per Mac OS X

Chi possiede un blog, chi ci vive magari poiché è il proprio unico mezzo di sostentamento, o chi semplicemente desidera essere sempre informato su svariati Topics, non può non conoscere il famosissimo Digg.com. Attraverso diverse versioni, fornite da diversi utenti, si possono scaricare Digg RSS Widget (leggendo i commenti, credo sia quello più stabile e