Brevetti: Apple pensa al fumetto personale automatico


Uno degli ultimi brevetti depositati da Cupertino e scoperti sul Web, si focalizza su di un sistema automatico per la creazione e condivisione di fumetti basati su ciò che avviene in un videogioco. In futuro, insomma, secondo Apple gli utenti potranno conservare le proprie avventure videoludiche e sfogliarle ogni volta che lo desiderano.

Il sistema è molto ingegnoso, e tiene traccia di tutto ciò che viene fatto all'interno di un gioco. Non vengono soltanto scattati degli screenshot ogni volta che ci si imbatte in nuovi personaggi e luoghi, ma vengono persino ricreati i dialoghi delle varie scene. Poiché l'esperienza di gioco è univoca per ogni giocatore (e alcuni titoli come Silent Hill enfatizzano particolarmente questo aspetto), la trama che ne viene è assolutamente personale e degna d'essere ricordata: con questo brevetto viene quindi scolpita in un fumetto digitale che può essere poi pubblicato o condiviso con gli amici:


Si potrebbe registrare i dati da un videogioco eseguito su un dispositivo elettronico. I dati registrati possono includere informazioni sul personaggio, dialoghi dal videogioco, nonché risultati e misurazioni che riflettono le prestazioni dell'utente nel videogioco. I dati registrati possono essere quindi inseriti in una struttura di dati narrativi con testo generato prima. [...] A questo punto, dalla struttura dei dati narrativi si può produrre un libro, un e-book o un fumetto.

Così come avvenuto in altri brevetti, Apple mostra alcuni esempi creati dal titolo Mass Effect della Bioware. Quest'ultimo, infatti, è tra quelli che offrono esperienze e finali diversi per ogni giocatore a seconda delle scelte fatte durante il gameplay. Mano a mano che questo filone si svilupperà e diventerà più sofisticato, una tecnologia del genere potrebbe risultare assai piacevole.

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: