iPad Air, il 75% degli acquirenti possedeva già un iPad

Gli iPad Air si vendono come il pane e, guarda un po’, la maggior parte degli acquirenti possedeva già un precedente modello.

Parliamo di

Stando all’analisi condotta da Fiksu sui ritmi di adozione dei tablet Apple di quinta generazione, sembra che l’attività online degli iPad Air sia 3 volte superiore a quella generata dagli iPad 4 dopo il debutto dell’anno scorso. Per la precisione, parliamo di un’incidenza dello 0,73% contro lo 0,21% del predecessore, a distanza di due giorni dal lancio.

Ma ancor più sorprendente, forse, è la fotografia scattata da Gene Munster di PiperJaffray, secondo cui il 75% degli acquirenti dell’iPad Air nel giorno del lancio era costituito da possessori di una qualche versione più vecchia. A mo’ di paragone basti pensare che l’anno scorso soltanto il 58% degli acquirenti di iPad mini aveva già a casa l’omologo da 9,7″.

Si scopre così che il ciclo di prodotto dei tablet con la mela (cioè il tasso con cui gli utenti sostituiscono il vecchio col nuovo) è di soli 23 mesi contro la media di 30 mesi del pubblico generico, e che i tagli di storage preferiti sono quelli medio-alti:

Degli acquirenti di iPad Air che possedevano già un iPad (75%), solo il 18% si aspettava di continuare a usare il vecchio dispositivo e in pratica questo campione era costituito esclusivamente da possessori di iPad mini. Abbiamo notato un trend smile col nostro sondaggio su iPad mini: il 76% degli acquirenti di iPad mini, infatti, stima di utilizzare il mini assieme all’iPad più grande. Riteniamo che questo abbia un senso visto che la maggior parte dei consumatori che già possiede un iPad sembrava volerlo rimpiazzare del tutto con l’Air, pur vedendo il mini come complemento naturale all’iPad più grande. In altre parole, se un consumatore possiede più di un iPad, è più probabile che sia un iPad Air e un mini piuttosto che diversi iPad grandi.

Al momento, e nonostante milioni di unità siano già state commercializzate, le scorte di iPad Air sembrano reggere la domanda. Sugli Apple Store online, infatti, la consegna è data a 24 ore.

Ti potrebbe interessare
Apple non così green dopotutto
Apple Store Tutorial

Apple non così green dopotutto

La foto che vedete qui in alto ritrae l’imballaggio che Apple ha utilizzato per spedire una piccola AirPort Card per notebook ad un Apple Store inglese. La confezione è enorme per la piccola antenna che vedete ritratta vicino all’imballo: magari una confezione più piccola avrebbe contribuito anche ad attutire maggiormente gli urti.A dispetto delle politiche

Brian Eno lancia la sua seconda applicazione per iPhone
iPod touch

Brian Eno lancia la sua seconda applicazione per iPhone

Brian Eno, artista noto per essere produttore e compositore di musica d’ambiente, ha rilasciato la seconda applicazione per iPhone, sviluppata con l’aiuto del designer e musicista Peter Chilvers. Trope, questo il nome dell’applicazione, consente agli utenti di comporre la propria musica d’ambiente disegnando motivi con le dita: la forma di ogni motivo crea differenti toni.A

La foto del Mac Netbook?
iPhone

La foto del Mac Netbook?

Cult of Mac ha pubblicato una foto di uno “strano” portatile con il logo Apple appoggiato ad un righello. Stando all’immagine, il computer non dovrebbe essere più lungo di 10 pollici. Da qui la domanda se questo è il tanto “rumoreggiato” NetBook Apple.Cult of Mac non aggiunge altri dettagli ed il sospetto che si possa

Contrordine: iMac Intel vende bene. PPC non molto…
iMac iPhone

Contrordine: iMac Intel vende bene. PPC non molto…

Se Think Secret sostiene che le vendite di iMac sarebbero inferiori alle aspettative, Apple Insider lo contraddice apertamente: “contrariamente a recenti ed infondati rumor, le vendite dei nuovi iMac Intel Core Duo e dei MacBook Pro appaiono entrambe forti, secondo una ricerca dell’American Technology Research”. In particolare secondo l’analisi citata come prova, i nuovi iMac