iPhone 6 o iPad nano con display da 4.8 a 6 pollici

Il prossimo iPhone 6 potrebbe avere un display da almeno 4.8 pollici secondo il Wall Street Journal

Parliamo di

Una simpatica parodia prende in giro il nuovo iPhone 5S sostenendo che la S sta per same, ovvero lo stesso iPhone dell’anno scorso, stesso design e stesso display da 4 pollici, ma in realtà sappiamo che le maggiori novità si concentreranno all’interno.

D’altra parte sono orma sei anni che Apple ci ha abituato a questa strategia di marketing, che evidentemente funziona bene, negli anni pari un nuovo iPhone, negli anni dispari la versione S del modello precedente. Semmai la novità di quest’anno è l’introduzione dell’inedita versione C, che sempre secondo la parodia sta per cheap, ovvero economico, ed in parte è vero, un iPhone 5 con scocca in plastica venduto ad un prezzo inferiore, anche se Apple dirà che C sta per color.

Ecco quindi che l’autorevole Wall Street Journal, che notoriamente riceve informazioni di prima mano direttamente da Cupertino, se ne esce con la notizia che Apple sta lavorando ad un iPhone con display da almeno 4.8 pollici, come a voler giustificare la mancanza di un vero nuovo iPhone nell’evento del 10 settembre.

Secondo l’indiscrezione Apple starebbe valutando display di varie dimensioni che variano da 4.8 pollici fino alla considerevole diagonale di 6 pollici, una misura intermedia tra quella tipica dei display degli smartphone e quella dei tablet.

Il prossimo iPhone 6 atteso nel 2014 potrebbe effettivamente avere un display da almeno 4.5 pollici, mentre un dispositivo con display di dimensioni più ampie ricadrebbe nella categoria dei cosiddetti phablet, crasi di phone e tablet.

Apple potrebbe quindi aver deciso di ampliare la gamma dei propri dispositivi iOS con un prodotto del tutto nuovo per competere con dispositivi come il Samsung Galaxy Note, cosa che potrebbe indurre Cupertino a trovare un nome del tutto nuovo per questo dispositivo, a meno che non decida di chiamarlo semplicemente iPad nano.

Ti potrebbe interessare
Apple brevetta il filtro testuale anti-sesso
iPhone

Apple brevetta il filtro testuale anti-sesso

Lo US Patent and Trademark Office, l’ufficio brevetti statunitense, ha recentemente accordato ad Apple un brevetto intitolato “Controllo di comunicazione testuale per dispositivi di comunicazione personale” che descrive un sistema in grado di filtrare contenuti non desiderati durante la digitazione e la ricezione. Come dire, niente più messaggini osé sui telefoni di figli e mariti.L’idea

Psystar: confermata la carta antitrust
iPhone

Psystar: confermata la carta antitrust

Se Open Tech si è arresa prima di iniziare, Psystar ancora non smette di far parlare di se. La società produttrice dei noti Mac-cloni con brand Open Computer ha confermato, in una conferenza stampa, la linea legale dichiarata a inizio Agosto per fronteggiare la causa intentata da Apple.La carta scelta è quella dell’antitrust. Secondo Psystar

Nuovi Mac Obsoleti
iPhone

Nuovi Mac Obsoleti

MacBidouille riporta che il 12 giugno prossimo Apple dichiarerà, come ogni anno, “obsoleti” un certo numero di prodotti, il cui supporto verrà di conseguenza interrotto. Questa è una pratica comune in seno ad Apple, che interessa comunque solo Mac con più di 5 anni di età.In seguito alla dichiarazione di obsolescenza, oltre al supporto tecnico,

Mac fai-da-te: cosa (non) fare quando si rompe l’alimentatore
Apple Book Mac

Mac fai-da-te: cosa (non) fare quando si rompe l’alimentatore

Un cronista di Wired ha avuto un incidente con l’alimentatore del suo portatile e racconta come ha cercato di rimediare al problema senza ricorrere all’assistenza Apple.La rottura della spina dell’alimentatore pare infatti essere un fenomeno abbastanza frequente (a quanti di voi è successo?). Accade che la punta della spina si rompa all’interno della presa, lasciando