Dialogue, rispondere dal Mac alle chiamate su iPhone

Con una semplice app per Mac, è possibile effettuare e ricevere chiamate dall'iPhone senza alzarsi dal proprio Mac. Tutto attraverso il Bluetooth.

Sicuramente vi sarà capitato di essere al Mac e di aver dimenticato l'iPhone lontano dalla portata delle mani; lo sentite trillare imperioso, dal piano di sotto o dalla borsa in camera, e vi domandate com'è che riuscite a lasciarlo sempre nel posto più scomodo o inaccessibile di tutta casa. E se così non è, allora beati voi, perché qui è la norma.

Sarebbe bello poter ricevere una notifica sul Mac per rispondere da lì, esattamente come avviene con Facetime e gli iMessage; o magari poter inoltrare una comune chiamata voce, senza doversi alzare a prendere fisicamente il telefono ovunque si trovi. Ai bei tempi andati, si utilizzava l'ottimo BluePhone Elite 2, solo che oramai è stato abbandonato dal suo sviluppatore. Ci sarebbe Phone Amego, ma è costoso e complicato (l'aggettivo corretto, forse, è "potente" ma l'interfaccia un po' datata inficia la serenità del giudizio).

Dialogue, invece, appare semplice, elegante e moderna, come si conviene ad un'app per OS X, e ha un costo tutto sommato accettabile: 5,99€. Il software funziona senza fili attraverso il Bluetooth; dopo il pairing di rito, è possibile ricercare un contatto nella propria rubrica, oppure inserire manualmente un numero per effettuare una chiamata. Se lo si desidera, si può perfino registrare la conversazione con un clic.

Per la massima resa, lo sviluppatore consiglia di utilizzare un paio di cuffie, ma anche senza non abbiamo riscontrato grossi problemi di qualità, a patto di tenere il volume sufficientemente basso. Trovate Dialogue a questa pagina dell'App Store.

  • shares
  • Mail