Google compra reMail e poi la fa rimuovere dall'App Store

google compra remail e la fa rimuovere dall'app storeE' notizia di alcuni giorni fa quella che vede l'acquisto da parte di Google di reMail, l'azienda con sede a San Francisco che ha sviluppato l'omonima applicazione da diversi mesi disponibile su App Store. Ma il passato è ora d'obbligo poiché, dopo l'acquisizione da parte del colosso di Mountain View, reMail non è più disponibile per il download.

reMail forniva un motore di ricerca full-text molto potente e veloce, in alternativa alla funzione di ricerca utilizzata da Mail di iPhone, con la possibilità di effettuare ricerche anche offline poiché effettuava un salvataggio dei messaggi nella cache del dispositivo.

E' Gabor Cselle, prima CEO di reMail e ora Product Manager all'interno del team di Gmail, che ne dà notizia sul blog aziendale e fornisce, nel contempo, alcune notizie sul futuro dell'applicazione: reMail continuerà a funzionare normalmente per gli attuali possessori e le funzioni a pagamento sono ora attivabili gratuitamente. Oltre a tutto ciò - continua Cselle - il supporto tecnico verrà protratto sino alla fine di Marzo.

Dopo questo periodo non è dato sapere quali siano i prossimi piani di Google, grazie al ritorno del "figliuol prodigo" Cselle, ma non sembra troppo remota l'idea di vedere integrata la tecnologia di reMail in Gmail o, perché no, quella di sviluppare una applicazione per Andorid.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: