Brevetti: Apple infila un giroscopio nel Magic Mouse


Lo US Patent & Trademark Office ha pubblicato un brevetto depositato da Apple che descrive un Magic Mouse agli steroidi, dotato di tre nuovi sensori interni ed un giroscopio in grado di percepire il movimento lungi i tre assi.

Ciò significa che un mouse così concepito può interpretare correttamente rotazioni, inclinazioni e spostamenti improvvisi. In altre parole, piccoli movimenti sulla destra possono causare lo scrolling orizzontale dei contenuti su schermo, movimenti verso l'alto invece ne producono di tipo verticale. Oltretutto, il mouse riportato negli schizzi possiede una leggera convessità sulla base, il che facilità proprio questo tipo di interazione.

Il prodotto qui concepito ricorda parecchio il Gyration Airmouse, presente sul mercato già diverso tempo, solo che a differenza di quest'ultimo Apple potrebbe disegnare un prodotto perfettamente coerente e integrato col resto del sistema, delle applicazioni e dei framework. Un Mouse magico sul serio, in grado di eseguire compiti vecchi in modi nuovi e non troppo dissimili da un Wiimote o dal controller Sixaxis della PS3.

Non è possibile stabilire se e quando il brevetto si tradurrà in un gingillo sugli scaffali dell'Apple Store, ma una cosa è certa: se è funzionale, prima o poi arriverà una qualche applicazione pratica.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: