Podcast, Apple raggiunge 1 miliardo di abbonamenti

Con un comunicato festante, questa mattina Apple ha annunciato di aver superato il miliardo di abbonati all’ecosistema Podcast.

La sezione Podcast dell’iTunes Store, lanciata nel lontano 2005, ha raggiunto la nuova pietra miliare del primo miliardo di iscritti. Come noto, si tratta di documenti digitali -solitamente audio o video, ma anche PDF ed ePUB- che è possibile scaricare sotto forma d’abbonamento attraverso applicazioni come iTunes o l’app Podcast di iOS gratuitamente disponibile su App Store.

Il comunicato emesso per festeggiare l’evento, e pubblicato sullo store, recita:

Festeggia questo incredibile traguardo navigando tra podcast nuovi e classici.
Dalla commedia alle notizie di cronaca, agli sport, ai contenuti culturali più innovativi e molto altro ancora, i podcast hanno trasformato il panorama dei media internazionali. Podcast è stato lanciato su iTunes nell’estate nel 2005 e da quel momento abbiamo visto pubblicare un incalcolabile numero di episodi da scaricare e godersi in streaming. Ciò che però ha davvero reso speciale i podcast è stata la possibilità di scoprire le risorse che più ci appassionano e di iscriversi alle migliori. Per celebrare il miliardo di iscrizioni ai podcast, metteremo in evidenza alcuni dei podcast più popolari di sempre e una raccolta di nuovi irresistibili spettacoli.

Stando alle dichiarazioni rilasciate a MacWorld, Apple avrebbe raggiunto il suo primo miliardo di abbonati attraverso 250.000 podcast unici sparsi su oltre 100 lingue del mondo, per un totale di oltre 8 milioni di episodi pubblicati. La sezione delle celebrazioni suggerisce, tra gli altri, Il Ruggito del Coniglio, Lo Zoo di 105, La Bomba, La Zanzara e Una Settimana da Nerd.

Ti potrebbe interessare
HeroBook Air, clone del MacBook Air in super offerta a 160€
iPhone

HeroBook Air, clone del MacBook Air in super offerta a 160€

Lungi da noi appoggiare Windows, ma diciamoci la verità: talvolta si ha bisogno di un altro computer di supporto leggero e compatto da utilizzare per navigazione, scrittura e posta elettronica; qualcosa da affiancare al glorioso Mac, ma che non costi così tanto. E questa è l’occasione per portarsi a casa un discreto prodotto, dal design