Brevetti: Apple infila sensori fisiologici negli auricolari


Con alcuni recenti brevetti, Apple ricerca la possibilità di integrare fantascientifici sensori fisiologici all'interno dei propri auricolari, così da poter monitorare compiutamente l'attività fisica dell'utente direttamente dai canali uditivi ed infine inviare tali dati ad un iPod, iPhone o iPod touch.

A differenza del Nike+ Sport Kit, la tecnologia mostrata nei brevetti è incredibilmente sofisticata e propone tecniche di monitoraggio molto suggestive: una fra tutte, la possibilità di controllare in tempo reale i livelli di ossigeno del sangue nei lobi grazie a particolari sensori posti negli auricolari. Mentre, attraverso gli infrarossi, vengono tenuti sotto controllo anche battito cardiaco, pressione e temperatura corporea:


Attraverso la radiazione di infrarossi nell'orecchio dell'utente, i sensori possono determinare le piccole variazioni di temperatura dovute ai battiti del cuore. Il battito cardiaco può essere calcolato basandosi sul tempo che passa tra un battito e l'altro, e la temperatura dell'utente può essere invece impostata come "Componente DC" (valore mediano) della distribuzione della temperatura percepita. Infine, si potrebbe usare altri sensori per tracciare gli stessi parametri fisiologici o anche altri.

In un altro esempio, i progettisti hanno ipotizzato l'uso di una speciale benda dotata di sensori più precisi e in grado di inviare dati all'iPod, il tutto ovviamente senza fili. Ciò permetterebbe, in un futuro non remoto, di controllare le anomalie causate dal movimento dell'utente ed epurarle dai dati inviati all'iPod, contribuendo di conseguenza ad un monitoraggio più efficiente. Il brevetto è stato accettato il 23 luglio 2009.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: