Apple aiuta gli utenti a prendersi cura della propria salute: il report

Le feature di iOS e watchOS sulla salute e sull'attività fisica hanno aiutato tante persone a migliorare la propria vita: il report di Apple.
Le feature di iOS e watchOS sulla salute e sull'attività fisica hanno aiutato tante persone a migliorare la propria vita: il report di Apple.

Apple ha diffuso un nuovo report davvero interessante che offre una dettagliata panoramica su come i suoi prodotti aiutino le persone a prendersi cura della propria salute.

La documentazione è suddivisa in due categorie. La prima si concentra sulle funzioni legate al fitness e alla salute di Apple Watch e iPhone, due dispositivi che – si legge – raccolgono dati reali e concreti, basati sulla scienza. La seconda invece riguarda la costante collaborazione con la comunità medica “al fine di sostenere la ricerca e la cura”.

Crediamo fermamente che la tecnologia possa svolgere un ruolo nell’ottenere esiti migliori in ambito salute e nell’incoraggiare le persone a condurre una vita più sana.

Quelle sopra riportate sono le parole di Jeff Williams, COO di Apple. Per il presente è stato già fatto tanto, ma bisogna pensare anche al futuro:

La nostra visione per il futuro è quella di continuare a creare tecnologie basate sulla scienza che forniscano alle persone ancora più informazioni e che agiscano come guardiani intelligenti in modo da rendere gli utenti non più semplici spettatori della loro salute, bensì attori consapevoli, grazie a dati concreti e significativi.

Apple per il benessere

Le basi sono già molto solide, come spiegato nel report. I pilastri delle funzioni di Apple per la salute e il fitness sono quattro, ovvero:

  1. offrire agli utenti un luogo centralizzato e sicuro dove memorizzare e visualizzare i dati sulla loro salute nell’app Salute
  2. offrire funzioni che consentono all’Apple Watch di agire come un guardiano intelligente della salute dell’utente
  3. offrire funzioni che aiutano gli utenti a migliorare quotidianamente la loro salute e la loro forma per raggiungere risultati migliori in termini di salute
  4. favorire l’introduzione di app innovative di terze parti per la salute e il fitness con strumenti per sviluppatori.

Apple Salute e Fitness

Parlando di futuro, spiega l’azienda di Cupertino, con iOS 16 e watchOS 9 – previsti per l’autunno – iPhone ed Apple Watch offriranno funzioni incentrate su 17 aree di salute e fitness. Queste, come già accaduto in passato, aiuteranno a migliorare la vita dei clienti del colosso di Cupertino.

Il report, oltre a raccogliere diverse testimonianze di persone che hanno visto un netto cambiamento in positivo nelle loro vite grazie alle feature studiate da Apple, suggerisce anche alcuni esempi di applicazioni utilizzate a livello mondiale e compatibili come HealthKit: Nike Run Club, Calm, WeightWatchers, Qardio Heart Health e Withings Helath Mate.

Validazione scientifica e privacy

Di particolare interesse sono i due principi generali alle base di tutte le funzioni di Apple per il fitness e la salute. Citiamo dal comunicato stampa:

  • Rigorosi processi di validazione scientifica: il team di medici che lavorano in Apple è profondamente coinvolto nel processo di sviluppo dei prodotti e lavora a stretto contatto con ingegneri e designer. Questo aspetto, unito alla collaborazione con esperti dei principali istituti di ricerca, assicura che i prodotti e le funzioni siano fondati sulla scienza e intuitivi.
  • Massima attenzione alla privacy: la privacy è uno dei valori fondamentali di Apple, e la privacy delle informazioni è essenziale quando si parla di dati sensibili come quelli relativi alla salute. Le funzioni di Apple per salute e fitness mettono al centro la privacy degli utenti e garantiscono protezioni specifiche, fra cui trasparenza e controllo. Quando l’iPhone viene bloccato con un codice di accesso, Touch ID o Face ID, tutti i dati su salute e fitness nell’app Salute, tranne la cartella clinica, sono crittografati, e qualsiasi informazione sulla salute sincronizzata su iCloud è a sua volta crittografata sia durante il trasferimento, sia sui server Apple. E se un utente ha una versione recente di watchOS e iOS con l’autenticazione a due fattori impostata di default e un codice di accesso, i suoi dati su salute e attività saranno memorizzati di modo che neppure Apple possa leggerli. I dati dell’app Salute non vengono mai condivisi con terze parti senza l’esplicito consenso dell’utente, e se una persona decide di condividere i propri dati sanitari l’app Salute le garantisce un controllo granulare sui tipi di informazioni condivisi e su chi può accedervi. L’utente può inoltre rivedere e gestire le autorizzazioni in qualsiasi momento.

Ti consigliamo anche

Link copiato negli appunti