Logo Blogo

Tutti gli articoli con tag mac app store

Il Mac App Store supera le 10 000 applicazioni

pubblicato da Ruthven

Mac App Store
Secondo il blog francese MacGénération, il Mac App Store ha superato quota 10 000 app disponibili al download. Il risultato non è stato ancora reso ufficiale, ma proviene da una ricerca sul database dello Store online di Apple effettuata dalla squadra di MacGénération.

Il Mac App Store aperì le porte il 6 gennaio 2011 con appena 1000 applicazioni. Nel dicembre scorso, un comunicato stampa di Apple annunciò di aver superato quota 100 milioni di download dal Mac App Store, confermando il successo della piattaforma.

10 000 app sul Mac App Store è un traguardo che, seppur simbolico, è di tutto rispetto. A titolo comparativo, l’App Store per applicazioni iOS contiene ben 600 000 app, di cui 200 000 per iPad. Sull’iTunes Store sono disponibili 28 milioni di brani musicali.

....
condividi 4 Commenti

Alfred App aggiornato: una ricca versione 1.1 con accesso alla Rubrica Contatti, anteprima file e molto altro

pubblicato da Androe

alfred app

Alfred dopo essersi fatto largo all’interno del Mac App Store si arricchisce di nuove features che convinceranno numerosi utenti ad acquistare il Power Pack.

Si tratta di un’applicazione per Mac OS X che sostituisce lo Spotlight con la possibilità di cercare rapidamente file di ogni tipo, aprirli e utilizzare scorciatoie da tastiera personalizzate per migliorare il proprio workflow. Si potrebbe riassumere col termine di application launcher, che comunque va stretto. Il tutto con un’interfaccia pulita degna del nostro sistema operativo preferito.

Sicuramente a molti verrà in mente Quicksilver, app simile dalla vita tumultuosa e altrettanto gratuita che a mio avviso pecca nella chiarezza dell’interfaccia. La versione 1.1, che interessa il Power Pack disponibile a pagamento a circa 18 Euro, non vi farà rimpiangere il software di Blacktree Software o la Google Search Box. Tra le novità, la possibilità di cercare i contatti nella Rubrica ed effettuare azioni come invio di email o chiamate Skype direttamente da Alfred oppure la rapida visualizzazione in anteprima dei file.

Personalmente utilizzo la versione 1.0 gratuita e sono molto soddisfatto, le ricerche sono praticamente istantanee e l’app è stabile come una roccia. Fateci sapere nei commenti se la utilizzate o se preferite le alternative.

Via | Alfred blog

....
condividi 2 Commenti

Libri di testo su iBooks: 350mila download in tre giorni

pubblicato da Claudia

ibooks Seppur ancora ai primi giorni di vita, la nuova iniziativa di Apple che porta i libri di testo su iBooks ha colpito il pubblico, tanto da vantare uno slancio inaspettato. Pochi giorni dopo il suo debutto, lo store aveva già collezionato un numero significativo di download. Lo stesso primato vale anche per iBooks Author, il software per la creazione di libri elettronici in pochi passi, disponibile su Mac App Store gratuitamente.

Secondo Equities Global Research, che monitora le vendite di Apple iBook tramite un sistema di tracciamento proprietario, sono stati scaricati più di 350.000 libri di testo da iBooks entro i primi tre giorni di disponibilità del nuovo servizio. iBooks Author, invece, è stato scaricato 90.000 volte.

Se questi numeri sono esatti, lo sforzo di Apple di posizionarsi nel settore dei libri scolastici sembrerebbe ripagato da un ottimo inizio: una buona notizia per tutti i soggetti coinvolti, compresi gli editori unitisi nell’impresa. Secondo il Global Research Equities, il markup sulla catena di produzione dei libri di testo varia tra il 33 per cento e 35 per cento, comportando un risparmio nel processo editore-distributore-grossista-rivenditore al dettaglio.

Aggiungiamo poi il costo di produzione di iBook, che gli analisti stimano essere un 80 per cento in meno rispetto alla pubblicazione cartacea. Pensiamo anche al sistema grazie al quale i libri vengono venduti direttamente agli studenti e utilizzati per un anno, al posto dei testi proposti dalle scuole per almeno 5 anni di seguito, e capiamo quanto il progetto prometta bene.

Via | AllThingsD

100 milioni di download nel Mac App Store

pubblicato da Androe

mac app store 2011

Con un comunicato stampa Apple annuncia di aver superato quota 100 milioni di download dal Mac App Store, confermando il successo della piattaforma da cui poter acquistare, scaricare e gestire gli aggiornamenti dei programmi (o applicazioni, per usare un termine forse meno antiquato) installati sul proprio Mac.

Poco meno di un anno fa, in seguito a un importante aggiornamento di Snow Leopard, è comparsa l’icona dello Store sui nostri dock introducendo sui desktop e laptop un meccanismo semplice ed efficace già in uso da tre anni per i felici utenti di iOS. Uno dei casi di successo proprio grazie ad esso è Pixelmator, applicazione per grafica e design ora distribuita nella sua ricca versione 2.0 esclusivamente tramite Apple e incoronata come la migliore del 2011.

Mac App Store ha permesso ad Apple di distribuire con rapidità e in modo economico il nuovo sistema operativo Lion, le proprie suite di iLife e iWork (con la possibilità di acquistare singole app), software professionali come Aperture e Final Cut Pro X e migliaia di app da piccoli e grandi sviluppatori a cui è stato garantito il 70% dei guadagni senza costi aggiuntivi di hosting o promozione. 100 milioni di download in meno di un anno, personalmente mi chiedo come mai Microsoft non ci abbia mai pensato negli anni passati data l’immensa differenza tra numero di software per Windows e per Mac, a quei tempi.

Via | Engadget

Windows 8 sarà distribuito online in modo simile a Mac OS X Lion

pubblicato da Androe

windows 8

Microsoft in un post sul blog ufficiale ha annunciato, nella persona del presidente della divisione Windows Steven Sinofsky, che il nuovo sistema operativo sarà distribuito online tramite download di un applicazione che si occuperà di installarlo sulla macchina prescelta. Un procedimento semplice e senza intoppi analogo all’installazione di OS X Lion tramite il Mac App Store tuttavia è un lontano miraggio, dopotutto si parla di Windows che non ha mai abituato i propri utenti a procedure semplificate.

L’utente sarà libero di scegliere il livello di installazione da eseguire sul computer a seconda della destinazione domestica o professionale. Ciò significa che ognuno potrà “comodamente” andare nel dettaglio utilizzando l’apposito Windows Assessment and Deployment Kit reso disponibile a tutti gli iscritti al MSDN. Ma niente paura, Microsoft assicura che una clean install di Windows 8 durerà circa 21 minuti.

Microsoft tenta di percorrere la strada affrontata con successo da OS X Lion pur essendo sprovvista di un sistema centralizzato presente su tutti i computer come ha fatto Apple, che negli ultimi update di Snow Leopard aveva già introdotto lo Store. L’installazione di Windows 8 sarà una delusione che costringerà gli utenti ad acquistare il tradizionale DVD?

1 milione di download per Lion nel primo giorno

pubblicato da Giacomo "aW" Martiradonna


Nel comunicato stampa giunto in redazione ieri in tarda serata, Apple ha annunciato il gran successo registrato col suo ultimo OS dedicato al mondo Mac: Lion avrebbe strappato più di un milione di download in appena 24 ore di commercializzazione. Un po’ è per la comodità e un po’ per via del prezzo troppo allettante, appena €23,99.

Philip Schiller, il Senior Vice President Worldwide Product Marketing di Apple, non ha lesinato con l’entusiasmo d’ufficio, dichiarando:

Lion è partito alla grande, i commenti degli utenti e la reazione dell’intero settore sono stati fantastici. Lion rappresenta un enorme passo avanti per le sue innovative funzioni, ma anche perché è incredibilmente facile per gli utenti aggiornare il proprio Mac con il miglior OS che abbiamo mai realizzato.

Il risultato è indubbiamente un segno dei tempi. OS X Lion è infatti il Sistema Operativo con la mela che sta registrando la più alta velocità di vendita mai esperita a Cupertino in tutta la sua storia. Merito della praticità della procedura di acquisto ed installazione, e merito soprattutto di un prezzo di commercializzazione estremamente concorrenziale. Sarebbe interessante conoscere il numero dei nuovi iscritti al Mac App Store -carta di credito alla mano- nelle ultime 48 ore; e chissà quanti di questi, visto che oramai ci sono, inizieranno ad acquistare le app online. Questo sì che è marketing.

Confermato: OS X Lion arriva domani

pubblicato da Claudia

lion

Secondo le dichiarazioni di Peter Oppenheimer di Apple, che si è pronunciato oggi a riguardo del trimestre fiscale appena concluso, il sistema operativo OS X Lion arriverà domani.

Lo troveremo sul Mac App Store o presso gli Apple Store, dove potremo scaricarlo utilizzando la connessione veloce e i server Apple.

[Via Gizmodo]

Sul Mac App Store appaiono le prime applicazioni per OS X Lion

pubblicato da Claudia

wordcrasher

Ieri doveva essere il giorno del lancio di OS X Lion, almeno secondo le speculazioni. Il lancio non è ancora avvenuto, siamo tutti in attesa, ma ci sono altre buone notizie: dopo aver iniziato ad accettare le applicazioni sviluppate per Lion solo qualche giorno fa, Apple ne ha già pubblicate alcune sul Mac App Store. Ciò ci suggerisce che il lancio avverrà molto a breve.

AppleInsider suggeriva che Lion fosse stato rimandato alla “settimana del 21 Luglio” per piccoli problemi di sicurezza verificatisi all’ultimo minuto, altri sostengono che Apple volesse più tempo per approvare applicazioni compatibili, ma in ogni caso si tratta di pura speculazione. La compatibilità con Lion richiede architetture a 64-bit e supporto a funzionalità proprie del sistema operativo come Versions e le applicazioni Full Screen.

Nella descrizione dell’applicazione WordCrasher si fa preciso riferimento alla modalità fullscreen, a Resume e Versions. Oltre a WordCrasher, tra le app per Lion troviamo anche BusyCal, Cruz, Pilot eLog, Harmony Worship, ShortCuts e SwordSoft Layout tra le tante.

[Via 9to5Mac]

....
condividi 7 Commenti

Il Mac App Store apre anche alle app per Lion

pubblicato da Giacomo "aW" Martiradonna


Ora che Mac OS X Lion è in dirittura d’arrivo, sono ufficialmente iniziate le manovre di sbarco. E così, nelle scorse ore, Apple ha iniziato a sollecitare gli sviluppatori perché sottopongano all’approvazione del Mac App Store una copia aggiornata delle proprie app, compatibile col nuovo OS con la mela.

Sulla pagina dedicata all’iniziativa si legge:

OS X Lion, l’ottava major release del Sistema Operativo più avanzato al mondo, sarà presto disponibile per milioni di utenti sparsi per il mondo. Invia le tue app Lion per la recensione, così che possano già essere sul Mac App Store quando Lion verrà pubblicato, questo mese.

Il che significa probabilmente che Lion arriverà un po più tardi del preventivato, e cioè non entro la prima metà del mese, anche perché a questo termine mancano appena tre giorni. Nel caso dell’App Store, l’anno scorso Apple aveva iniziato a ricevere le app aggiornate per iOS 4 con 11 giorni di anticipo, ma questa volta -se non altro- le cose dovrebbero andare un po’ più speditamente.

....
condividi 2 Commenti

Apple rilascia la GM di Lion con le istruzioni per le gesture

pubblicato da xtom


Apple ha rilasciato agli sviluppatori la release Golden Master di OS X Lion, ovvero la versione candidata a diventare la prima release ufficiale del rinnovato sistema operativo della Mela che mutua diverse funzionalità da iOS, compreso l’utilizzo delle gesture multitouch.

Proprio le gesture multitouch erano state oggetto di attenzione nelle precedenti beta di Lion, sia per le nuove modalità di interazione con il sistema operativo, sia per la difficoltà di scovare anche le più semplici, come ad esempio il doppio tap con tre dita su una parola per far apparire il dizionario.

Da questo punto di vista la Golden Master di Lion sembra essere più user friendly, infatti al primo boot non viene più visualizzato il tradizionale filmato di benvenuto, ma si avvia subito il Setup Assistant che mostra come effettuare alcune gesture multitouch come lo scrolling. La guida interattiva mostra l’utilizzo delle gesture sia con il Magic Mouse, sia con il trackpad a seconda del dispositivo rilevato.

Le ultime indiscrezioni ritengono che la versione definitiva di Lion possa debuttare il 14 luglio sul Mac App Store in concomitanza con la commercializzazione dei nuovi MacBook.

[via macrumors]