Logo Blogo

Tutti gli articoli con tag find my iphone

Photo Stream aiuta a ritrovare l'iPad rubato

pubblicato da Claudia

iPad 2

Da quanto è stata diffusa l’applicazione Find my iPhone abbiamo letto numerose storie di utenti che hanno ritrovato i propri terminali iOS, ma fino ad ora non era ancora mai entrato in scena Photo Stream. Fox 5 Dallas racconta la storia di un iPad rubato lo scorso dicembre, all’aeroporto Fort Worth International. Ken McLellan era appena tornato a casa da un viaggio d’affari.

Mentre recuperava i bagagli, il protagonista ha appoggiato il proprio iPad sul bagaglio a mano e, come potete immaginare, gli è stato velocemente sottratto. Fedele utente Apple, McLellan possiede anche un iPhone e un iMac e fa parte della schiera degli 85 milioni di utenti che utilizzano iCloud. L’uomo aveva attivato la possibilità di condividere gli album fotografici tramite iCloud con l’opzione Photo Stream: immaginate la sua sorpresa quando nuove foto provenienti dal suo iPad hanno cominciato ad arrivargli sull’iMac poche settimane dopo il furto.

McLellan ha raccolto le foto delle persone che attualmente utilizzano il suo dispositivo e le ha pubblicati su Facebook, sperando di identificarle per chiedere indietro il proprio iPad. Averlo indietro, però, potrebbe non essere semplice: gli attuali possessori potrebbero non sapere che si tratta di un dispositivo rubato, oppure che lo abbandonino appena scoperti.

Via | Tuaw

....
condividi 3 Commenti

Steve Jobs: MobileMe migliorerà molto nel 2011

pubblicato da xtom


Non tutte le ciambelle riescono col buco ed anche Apple, che sembra non sbagliarne mai una, storicamente ha patito il problematico avvio dei servizi di MobileMe, offerti per giunta a pagamento nonostante la concorrenza offra gratuitamente servizi simili.

Ultimamente sembra che le cose stiano migliorando e con l’arrivo di iOS 4.2 è stato reso gratuito il servizio Find My iPhone, ma ciò non toglie che alcuni problemi continuino a persistere.

Un lettore di MacRumors deluso dalla qualità del servizio offerta da MobileMe ha deciso di scrivere direttamente a Steve Jobs per chiedere ragguagli:

Io amo il mio iPad ed il mio iPhone4 e sono un grande fan di tutto quello che Apple fa. Io voglio disperatamente rimanere all’interno dell’ecosistema Apple il più possibile.

Tuttavia, MobileMe rende la cosa molto difficile. La sincronizzazione è inaffidabile / imprevedibile, crea voci duplicate (a volte decine e decine), ecc. E’ quasi inutilizzabile.

Leggendo i forum (compresi quelli del supporto ufficiale Apple) so che non sono il solo con questi problemi molto reali e frustranti.

Ti prego, dimmi che migliorerà, e presto?

Jobs deve essersi sentito in dovere di consolare un cliente così devoto ed ha prontamente risposto:

Sì, migliorerà molto nel 2011.

Inviato da iPhone

Chissà cosa bolle in pentola.

Apple rende gratuito il servizio Find My iPhone

pubblicato da xtom


Con il rilascio di iOS 4.2 è arrivato anche un piccolo regalo da parte di Apple, la possibilità di utilizzare gratuitamente il servizio Find My iPhone, che come è noto permette di localizzare su una mappa il proprio iPhone o iPad, inviare un messaggio di allarme, cancellare i dati e bloccare il dispositivo in caso di furto o smarrimento.

Si tratta di una piccola rivoluzione, in quanto Find My iPhone è il primo servizio di MobileMe che Apple rende gratuito, ma presto dovrebbe essere offerta la possibilità di accedere gratuitamente anche a Gallery, il servizio di archiviazione foto, poiché compare insieme a Find My iPhone tra le applicazione che non necessitano di una sottoscrizione a pagamento.

L’accesso al sito me.com adesso può essere effettuato anche tramite un Apple ID, ma prima occorre attivare l’account da un dispositivo dotato di sistema operativo iOS. Sul sito Apple sono state pubblicate le istruzioni per configurare l’account di MobileMe con il proprio Apple ID ed attivare Find My iPhone direttamente su iPad e su iPhone.

Anche l’applicazione che permette di utilizzare il servizio Find My Phone direttamente da un iPhone e da un iPad è stata aggiornata per poter essere utilizzata con un account basato su un Apple ID.

MobileMe aggiornato ora include Find My iPhone

pubblicato da Ruthven

nuovo sito MobileMe

Dopo un’interruzione del servizio di un paio di ore, il sito di MobileMe riappare online, arricchito di una nuova ed esteticamente più gradevole interfaccia. Sono state rinnovate anche numerose caratteristiche della pagina, fra cui MobileMe Mail, ed è stata aggiunta l’app Find My iPhone.

L’intera pagina è ora dotata di una nuova barra di navigazione . A destra c’è il nome dell’utente e a sinistra la nuvola azzuro-bianca di MobileMe. Da questa nuvola, appare la barra di navigazione che permette di passare da un’applicazione all’altra, in perfetto stile Mac.

Find My iPhone appare ora fra le app di MobileMe, sulla linea di quanto fatto su iTunes Connect Mobile e dell’applicazione di App Store, disponibile per iPhone, iPod touch ed iPad dotati di iOS 3.1.3 o superiore. L’app permette di rintracciare qualunque dei dispositivi mobili di cui sopra registrati all’account MobileMe.

Continua a leggere: MobileMe aggiornato ora include Find My iPhone

....
condividi 1 Commenti

Apple lancia l'applicazione Find My iPhone per iOS

pubblicato da xtom


Il servizio Find My iPhone, che permette di localizzare un iPhone smarrito o rubato, esiste da diverso tempo, ma è fruibile solo attraverso l’interfaccia web di MobileMe.

Apple ha rilasciato oggi sull’App Store l’applicazione mobile di Find My iPhone disponibile per iPhone, iPod touch ed iPad dotati di iOS 3.1.3 o superiore..

Chiaramente l’applicazione deve essere installata su un dispositivo diverso da quello che si intende localizzare ed attraverso quest’ultimo sarà possibile:

- Visualizzare su una mappa la posizione dell’iPhone o dell’iPad smarrito
- Visualizzare sul dispositivo smarrito un messaggio e riprodurre per due minuti un suono al massimo volume, anche se è stato silenziato
- Impostare da remoto una password per bloccare il dispositivo smarrito o bloccarlo da remoto usando la password precedentemente impostata
- Cancellare permanentemente da remoto tutti i dati presenti nel dispositivo smarrito

Find My iPhone è scaricabile gratuitamente dall’App Store (link diretto) , ma richiede un abbonamento a MobileMe per l’utilizzo del servizio.


[via engadget]

....
condividi 4 Commenti

Phone Home: il Find My Mac che mancava

pubblicato da Giacomo "aW" Martiradonna


Evidentemente ispirata alla equivalente funzionalità su iPhone e Mobile Me, Phone Home è un servizio in parte gratuito che consente di ritrovare il proprio Mac perso o rubato.

Il servizio creato da Digital Point gira in background così da risultare invisibile all’utente, ed è in grado di fornire dati utili in tempo reale (anche se un po’ generici, visto che per ora non esistono Mac con funzionalità GPS integrate) sull’ubicazione del computer e sull’indirizzo IP in uso. Informazioni ad ogni modo più che sufficienti per ritrovarlo o per sporgere denuncia.

In più, l’applicazione è in grado di scattare fotografie attraverso la webcam integrata e conservarle sul sito di Phone Home per un mese al massimo. Ogni variazione dell’indirizzo IP pubblico viene invece conservata in un apposito log online che risale fino ad un anno prima.

Compatibile con Mac OS X 10.4 e superiori, Phone Home può essere scaricato gratuitamente previa la registrazione al servizio (a questa pagina), e permette nella versione base di monitorare in tempo reale la localizzazione del computer. Tuttavia, per poter accedere ai dati avanzati - ip e fotografie - è necessario sottoscrivere un premium a pagamento. Passaggio che, comunque, può essere effettuato solo e quando se ne presentasse la necessità.

[Via Macnn]

Find My iPhone funziona davvero: il primo caso documentato

pubblicato da giovanni de stefano


Ammettiamolo: Find My iPhone è una delle funzionalità del nuovo OS 3.0 che ci ha incuriosito di più, sebbene siamo consci del fatto che per renderla operativa bisogna pur disporre di un account MobileMe da 79 euro l’anno.

Dopo un po’ di spiegazioni e prove “in vitro”, da Chicago arriva la notizia del primo caso di concreto ritrovamento via satellite di un melafonio realmente smarrito.

Si tratta dell’apparecchio di un certo Kevin Miller, che si trovava per la prima volta in città per una convention di fan di Lego. Ebbene, qualche ora dopo aver pranzato in piccolo bar abbastanza anonimo, ed essersene allontanato per l’evento Lego, Kevin si è reso conto di aver lasciato da qualche parte il suo smartphone Apple.

A quel punto, era impossibile per il geek in questione riconoscere se fosse più preoccupato per la perdita o eccitato per poter usare la sua nuova (e costosa) magia elettronica. Grazie alla chiavetta USB/modem di un suo collega, e al suo MacBook pro, e una serie rocambolesca di tentativi di connessione (molto divertenti, nel suo racconto), Kevin e il suo iPhone sono di nuovo una cosa sola.

[Via | Silicon Alley Insider]

Prova su strada di Find My iPhone!

pubblicato da Marcello Majonchi

La nuova funzione di iPhone OS 3.0 e MobileMe

I sottoscrittori di MobileMe che hanno aggiornato il loro iPhone con l’OS 3.0 possono beneficiare di una nuova funzionalità: Find My iPhone!
Il servizio, offerto gratuitamente agli utenti @me.com, permette di localizzare il proprio iPhone tramite l’interfaccia web di MobileMe, inviare un messaggio al telefono e farlo squillare (anche se si trova in modalità silenziosa). In più è possibile , tramite il remote wipe, cancellare tutti i dati presenti nello smartphone.

Questa piccola suite può tornare davvero utile in numerose situazioni: se, ad esempio, una volta giunti a casa non si trova più il proprio iPhone e non si sa se lo si è lasciato in ufficio o da un cliente, tramite l’interfaccia web è possibile sapere dove si trova, con una precisione uguale al normale servizio di localizzazione integrato al dispositivo. All’aperto, sotto copertura GPS, la precisione sarà notevole ma anche al chiuso, grazie all’utilizzo della localizzazione multi-servizio, le nostre prove hanno dimostrato che, in una zona urbana, è possibile ottenere un’area di poco più di 150 metri di diametro.

Se, invece, si teme di aver perduto l’iPhone nel corso di una serata mondana, sempre da MobileMe sarà possibile inviare al telefono un messaggio, in modo da indicare a chi lo avrà ritrovato le modalità di riconsegna: questo messaggio può essere corredato da un segnale acustico, che verrà riprodotto anche se si era lasciato iPhone in modalità silenziosa/vibrazione. Una email inviata al proprio account me.com confermerà l’avvenuta ricezione e lettura del messaggio.
Dalle nostre prove è emersa la notevole efficacia della funzione: il tempo che intercorre tra l’invio e la ricezione del messaggio è dell’ordine dei secondi. La riproduzione sonora può tornare utile anche se si è perso l’iPhone in casa, potendo seguire il suono come una sorta di richiamo.

Continua a leggere: Prova su strada di Find My iPhone!

Passi avanti per iPhone OS 3.0: confermato il tethering in Italia

pubblicato da Ippocampo


Image Courtesy of Gizmodo

Sono arrivate alcune piccole novità anche per iPhone OS 3.0, la nuova versione del sistema operativo di iPhone presentata qualche mese fa. Adesso è possibile spedire i file audio registrati dal dispositivo, i biglietti da visita e la propria posizione GPS. Possibile anche cancellare singolarmente gli sms (o mms).

I nostri lettori saranno felici di sapere che sia Vodafone che TIM hanno deciso di permettere il tethering con iPhone. Purtroppo per gli statunitensi, At&t l’ha pensata diversamente. Il collegamento a internet sarà possibile sia con Mac che con PC (con cavo o con bluetooth).

Gli sviluppatori potranno usufruire di 1000 nuove API che consentono anche l’integrazione delle mappe nelle proprie applicazioni e l’utilizzo del bluetooth per i dispositivi di terze parti. Sono state finalmente attivate le notifiche Push che funzioneranno come annunziato l’anno scorso.

Continua a leggere: Passi avanti per iPhone OS 3.0: confermato il tethering in Italia