Logo Blogo

Tutti gli articoli con tag final cut pro x

ProCutX, controllare Final Cut Pro X da iPad

pubblicato da Giacomo "aW" Martiradonna

ProCutX

Pixel Film Studios, i noti creatori di plug-in per Final Cut Pro X, hanno rilasciato un’interessante applicazione per iOS che consente di controllare Final Cut Pro X direttamente da iPad. Si chiama ProCutX, non è propriamente economica, ma d’altro canto consente di eliminare mouse e tastiera in un grandissimo numero di casistiche.

L’idea è semplice e potente; sfruttando l’ampio display Retina messo a disposizione dalle ultime due generazioni di tablet Apple, ProCutX ricrea una postazione di editing video high-end completamente Multi Touch. Niente più clic, scorciatoie da tastiera né Barre dei Menu; gli utenti hanno ora il pieno controllo delle principali funzionalità della controparte Desktop in poco più 9″ di spazio.

Al centro dell’interfaccia grafica è presente una manopola virtuale per lo scrubbing della timeline, con sensibilità fino al singolo fotogramma. Nella Toolbox, sono presenti gli strumenti di selezione, taglio e trim; nella sezione Color Board, invece, quelli per regolare esposizione, saturazione e colore.

La lista delle feature dell’app farà venire l’acquolina in bocca a professionisti e appassionati:

Costruito dalle fondamenta per venire incontro alle esigenze dei creative editor di oggi, PROCUTX taglia i ponti con menu e tab per semplificare il lavoro. Questa app dà agli utenti il controllo sugli strumenti di editing di FCPX in un’interfaccia pulita, eliminando così la necessità di fare clic o di ricercare comandi tra i menu di Final Cut Pro X. Dall’importazione all’esportazione, PROCUTX può controllare ogni aspetto del processo di editing su FCPX.

Continua a leggere: ProCutX, controllare Final Cut Pro X da iPad

....
condividi 4 Commenti

Apple aggiorna Final Cut Pro X, Motion 5 e Compressor 4

pubblicato da Ippocampo

Nelle scorse ore Apple ha aggiornato Final Cut Pro X, Motion 5 e Compressor 4, le sue applicazioni di editing video professionale per Mac. Final Cut Pro X 10.0.7 arriva a poco più di un mese dal precedente aggiornamento che aveva rappresentato un grosso passo avanti per un programma mai andato a genio ai professionisti del settore nella versione “X”.

Se Final Cut Pro X 10.0.6 ha cercato di mettere una toppa ai punti deboli dell’applicazione, Final Cut Pro X 10.0.7 si limita a ripristinare lo slider dell’effetto letterbox “Offset” e a correggere bug e problemi vari.

Di seguito i changelog ufficiali.

Final Cut Pro X 10.0.7 (269,99€ su App Store)

  • È ripristinato lo slider dell’effetto Letterbox “Offset”;
  • Risolve un problema che può verificarsi durante la creazione di un DVD a singolo strato.
  • Risolve un problema per cui alcuni effetti di terze parti potrebbero causare un blocco di Final Cut Pro durante il rendering in background.
  • Risolve un problema per cui alcune transizioni di terze parti potrebbero mostrare una schermata nera al posto del media di origine.
  • Aggiunge il supporto alla modifica dei file MXF durante l’importazione.
  • Risolve un problema con il rendering di template Motion che contengono Image Units.
  • Risolve un problema con la visualizzazione del pulsante Modifica delle impostazioni RED RAW nei clip.
  • Risolve un problema con l’upload di clip di dimensioni superiori a 1 GB su Vimeo.
  • Risolve un problema in cui viene utilizzato un frame di dimensione non corretta con filtri su due clip adiacenti con aspect ratio.

Continua a leggere: Apple aggiorna Final Cut Pro X, Motion 5 e Compressor 4

....
condividi 1 Commenti

Aggiornato Final Cut Pro X: Doppio visore, audio multicanale e molto altro

pubblicato da Giacomo "aW" Martiradonna

Final Cut Pro X 10.0.6

C’è poco da fare, Final Cut Pro X non piaceva agli utenti Pro per via delle sue troppe lacune, e tuttora non piace. Tant’è che ad aprile, Apple è stata costretta a promettere un importante aggiornamento che avrebbe colmato il gap coi prodotti della concorrenza, e così è stato. La versione 10.0.6 pubblicata nelle scorse ore su App Store porta con sé una ventata di aria nuova che non dispiacerà agli addetti ai lavori.

La lista delle novità è chilometrica e include feature davvero importanti come gli strumenti di editing multicanale dell’audio, il doppio visore, nonché il supporto ai plugin MXF e alle camere RED:

  • Espansione dei file audio multicanale direttamente nella timeline per modifiche di precisione a canali audio singoli.
  • Finestra di importazione unificata per il trasferimento di file multimediali sia dalle videocamere digitali che dalle cartelle di file.
  • Interfaccia di condivisione riprogettata per l’esportazione di progetti e la selezione di intervalli ad una o più destinazioni.
  • Supporto per videocamera RED con modifica REDCODE RAW nativa e transcodifica facoltativa dello sfondo a ProRes di Apple.
  • Supporto per plugin MXF che consente di lavorare in modo fluido con file MXF dall’importazione fino alla distribuzione utilizzando plugin di terze parti.
  • Due visori, su ognuno dei quali viene mostrato il video, che ti consentono di confrontare le inquadrature per abbinare azione e colore.
  • Possibilità di aggiungere dei marcatori di scena nella timeline per l’esportazione a file video, DVD e dischi Blu-ray.
  • Continua a leggere: Aggiornato Final Cut Pro X: Doppio visore, audio multicanale e molto altro

....
condividi 7 Commenti

In arrivo importanti aggiornamenti per Final Cut Pro X

pubblicato da Ippocampo



Il regista professionista Larry Jordan ha pubblicato un’anteprima delle funzioni che Final Cut Pro X guadagnerà durante il 2012. Si tratta di corposi aggiornamenti volti a soddisfare le richieste dei professionisti del settore video.

Si dal suo lancio, Final Cut Pro X non ha fatto che suscitare polemiche per la netta rottura con le precedenti versioni del programma. Apple è stata accusata di aver reso Final Cut meno professionale e di aver dunque costretto i professionisti del settore che lo utilizzavano a non poter aggiornare o a passare a programmi concorrenti.

Da quel momento a Cupertino, si sta cercando di adattare il nuovo approccio grafico di Final Cut Pro X alle esigenze del mondo pro. Durante l’anno, l’applicazione guadagnerà la compatibilità con le camere RED che registrano in modalità “4K”, con una qualità migliore rispetto all’attuale standard 1080P HD.

Nei prossimi aggiornamenti sarà compreso anche il supporto all’editing di audio multicanale e il ritorno del doppio visore che consentirà di confrontare facilmente due clip. Le future versioni di Final Cut X miglioreranno inoltre il supporto al formato MXF, per il quale non sarà più richiesta nessuna conversione.

Come importare file AVCHD in Final Cut Pro X: Aunsoft MTS Converter

pubblicato da Androe

aunsoft mts mts2 converter

Uno dei principali problemi dei videomaker in possesso di un Mac è importare i file AVCHD di numerosi modelli di videocamere Sony, Canon, Panasonic etc. Aunsoft ci offre la soluzione con un software semplice e non troppo costoso.

MTS Converter for Mac è il nome non troppo fantasioso di un comodo strumento con cui poter convertire in modo assolutamente indolore i file video in numerosi formati, non solo quelli utilizzabili da iMovie e Final Cut Pro X. Il problema non si pone se si importano direttamente dalla videocamera, ma ciò non è sempre possibile ed ecco che il prodotto di Aunsoft fa al caso nostro.

Una pecca? L’interfaccia non proprio in stile OS X, che verrà rapidamente messa in secondo piano da chi lo utilizza guardando la rapidità di conversione e i risultati eccellenti. Aunsoft MTS/MTS2 Converter non si occupa solo di file .mov per Final Cut Pro X: i formati supportati sono moltissimi e chi non è esperto di codec audio/video non si troverà davanti una lista interminabile di acronimi e cifre da dover decifrare.

Semplice, rapido, completo. Forse la migliore soluzione per i videomaker al momento, in attesa di un supporto ufficiale da Apple che forse non arriverà mai. Costa 11,99 € su App Store.

....
condividi 4 Commenti

Aggiornamento Final Cut Pro X: multicam, cromakey avanzato e un promettente futuro

pubblicato da Androe

final cut pro x

La versione 10.0.3 di Final Cut Pro X introduce novità inattese che forse convinceranno i filmmaker delusi a tornare all’ovile.

La funzionalità che torna ad essere supportata è l’editing multicam, con sincronizzazione automatica e la possibilità di usare contemporaneamente vari formati, frame rate fino a 64 angoli diversi. Questo è un punto molto importante dato che la sua mancanza è stata aspramente criticata dagli utenti pro, rimasti profondamente delusi e convinti a passare ad altro software.

La seconda feature riveduta e corretta è il Croma keying, gestibile in modalità avanzata che farà dimenticare la vecchia impostazione “poco pro” e “molto iMovie” a mio avviso. Inoltre è introdotto il relink dei nuovi media, l’importazione di file Photoshop multilivello, XML 1.1 e una versione beta del controllo della trasmissione a dispositivi Thunderbolt.

Final Cut Pro X con questo succoso aggiornamento fa ricredere chi aveva criticato Apple, colpevole di aver abbandonato i professionisti del video. L’update, come sempre, si avvia dal Mac App Store.

Continua a leggere: Aggiornamento Final Cut Pro X: multicam, cromakey avanzato e un promettente futuro

Final Cut Pro X "bocciato" da una famosa casa di produzione TV in USA

pubblicato da Androe

final cut pro x

Final Cut Pro X continua ad essere criticato dai professionisti non convinti dal nuovo software professionale di editing video. La notizia più recente è il comunicato ufficiale di Bunim/Murray, pluripremiata compagnia di produzione televisiva USA che ha annunciato la decisione di passare alla suite Avid abbandonando per sempre Final Cut in seguito allo scarso supporto dato da Apple ai professionisti intenzionati all’upgrade.

Il problema principale è nella gestione degli archivi: Apple ha “ucciso” Final Cut Server e la serie di XServe, una mossa che non ha lasciato fraintendimenti riguardo il futuro rapporto con gli utenti pro con esigenze particolari come le case di produzione. Final Cut Pro X ha aperto una nuova strada, un nuovo approccio per i “nuovi” videomaker armati della propria DSLR ma significa addio ai “vecchi” workflow.

La vicenda di Bunim/Murray non sarà l’ultima, molti professionisti lamentano la mancanza di “riconoscenza” da parte di Apple quando è riuscita a mantenersi a galla proprio grazie a loro. O forse si tratta di una manovra ben architettata per invogliare altri a preferire Adobe o Avid e screditare ulteriormente Final Cut Pro X che, nonostante le critiche, dimostra di non essere un iMovie con gli steroidi e di aver reinventato una geniale interfaccia di editing video, meno macchinosa ma ancora acerba.

Via | Arstechnica
Photo | Flickr

Final Cut Pro X e le imprese: Apple concederà licenze di Final Cut Pro 7 e annuncia aggiornamenti per FCP X

pubblicato da Ruthven

Final Cut Pro X

Il 6 luglio si è tenuta a Londra un incontro privato con le imprese di Apple su Final Cut Pro X. Si è parlato dei problemi sorti con l’uscita di Final Cut Pro X e che hanno toccato i professionisti del settore, così come delle diverse forme di porvi rimedio.

Apple si è detta disposta a lasciare le imprese comprare ulteriori licenze di Final Cut Pro 7, finora considerato fuori commercio. L’offerta riguarda unicamente quelle imprese che già dispongono di licenze di FCP 7. Questa apertura da parte di Apple va incontro una delle principali richieste degli utenti. Una delle maggiori lamentela riguarda l’interruzione della vendita di FCP 7 dopo il lancio di FCP X, malgrado che buon numero di professionisti non si fossero adattati alla nuova versione del programma e che non fosse possibile importare progetti di FCP 7 nel nuovo Final Cut Pro X. Apple suggerisce che la causa della mancanza dell’opzione per importare progetti sia da ricercare nei numerosi cambi presenti nel nuovo prodotto, tant’è che consiglia l’uso della vecchia versione del programma per i progetti già esistenti.

Altri dettagli fuorusciti dalla riunione riguardano la funzione multicam, che sarà l’oggetto di un prossimo aggiornamento gratuito; il che non esclude che futuri aggiornamenti siano a pagamento. Si è inoltre parlato di Compressor, che funziona a 64 bit, ma a seconda del codec usato può girare anche a 32-bit. Di prossima uscita l’import/export EDL in Final Cut Pro X, così come diverse soluzioni di terze parti.

Dal lancio di Final Cut Pro X, il 21 giugno scorso, le critiche al prodotto non hanno smesso di accumularsi. Molti utenti hanno richiesto il rimborso del prodotto e Apple si è vista costretta a pubblicare una FAQ per rispondere alle critiche e alle domande. Per risolvere i problemi di FCP X, Apple ha promesso per i prossimi mesi nuove funzionalità e la correzione dei bug ancora presenti.

[Via alex4d e fcp.co]

....
condividi 7 Commenti

Rimborsi per gli utenti scontenti di Final Cut Pro X

pubblicato da Giacomo "aW" Martiradonna


Da quando è stato annunciato, Final Cut Pro X ha ricevuto una pioggia di critiche negative da alcuni tra i suoi utenti più affezionati. Nonostante un approccio iniziale per lo più positivo, infatti, dovuto alle novità dell’interfaccia e ad un miglior supporto dei dispositivi esterni, ha presto finito col sollevare più di un sopracciglio. E molti -parecchi più del solito- hanno iniziato a richiedere un rimborso.

In poco tempo il thread dedicato all’argomento sul sito del supporto Apple è ha già raggiunto 108 risposte e più di 8.000 visite, segno che di interesse sulla faccenda ce n’è parecchio. Si parla esplicitamente di rimborsi, di come sono stati richiesti ed eventualmente ottenuti.

Solitamente, la policy del Mac App Store non prevede situazioni simili: ogni acquisto infatti è considerato definitivo al perfezionamento del pagamento. In questo caso tuttavia, forse per evitare un feedback negativo che demolisse un’immagine solida costruita negli anni, è stata fatta più di un’eccezione. E così, alcuni si sono visti recapitare una mail -curiosamente sgrammaticata- con su scritto:

Caro Frazier,
saluti dal supporto dell’iTunes Store. Il mio nome è Mervin.

Capisco che hai acquistato l’applicazione “Final Cut Pro” e che non funziona come ti aspettavi. Ci scusiamo per tutto il disagio che questo ha causato. Sarò lieto di risolvere il tuo problema. Frazier, dopo aver valutato le circostanze del tuo caso, abbiamo deciso di emettere un rimborso a tuo favore per l’acquisto di “Final Cut Pro” in deroga ai Termini e alle Condizioni dell’iTunes Store secondo cui tutte le vendite sono definitive. Entro sette giorni lavorativi, dovresti ricevere un accredito di $299.99 sulla tua carta di credito.
Spero che questa soluzione sia di tuo gradimento. Se c’è qualunque altra cosa che possa fare per te, scrivimi pure.

Continua a leggere: Rimborsi per gli utenti scontenti di Final Cut Pro X

I product manager di Apple rispondono su Final Cut Pro X

pubblicato da Michele Filannino


I product manager di Apple hanno risposto alle copiose lamentele degli editori professionisti circa il nuovo Final Cut Pro X. La notizia giunge direttamente da David Pogue del New York Times. I manager hanno affermato, tra le altre cose, che sebbene l’editing multicamera non ci sia, ripristinarlo con un update è una delle cose “ad altissima priorità”. Una soluzione di ripiego potrebbe essere quella di utilizzare l’opzione Sincronizza Clip e il tasto V per cambiare la visualizzazione in basso.

I manager hanno insistito che è possibile condividere progetti e contenuti tramite il menu File ed organizzare media usando il sistema di keyword, trascinando una clip in una determinata cartella automaticamente vengono applicati i giusti tag. Si potrebbe anche utilizzare l’opzione “Copia i file nella cartella Eventi di Final Cut” nel pannello Import. Circa l’assenza di un comando Reconnect Media quando offline, i manager si difendono sostenendo che il programa usa identificatori di clip per riconnettere automaticamente i dispositivi quando diventano nuovamente disponibili, anche quando i file sono stati spostati o i drive rinominati.

Un altro serio problema è l’impossibilità di assegnare tracce audio. Apple ha promesso di ripristinare la funzionalità e nel mentre ha suggerito di utilizzare Automatic Duck Pro Export 5 per creare e gestire tracce nel caso di esportazioni a Pro Tools; il software di terze parti consente anche l’esportazione AAF e OMF. Il supporto EDL è stato definitivamente abbandonato e l’esportazione su nastro è possibile solo attraverso apposite apparecchiature.

Il supporto a monitor esterni richiede un Mac Pro con una scheda video dotata di connettore TV. Apple dichiara che i produttori di schede video presto offriranno a listino i driver Pro X; al momento AJA, pur in beta, potrebbe essere una soluzione. Apple sta collaborando con Black Magic per il rilascio di nuovi driver.

Insomma Apple è cascata malissimo su questa nuova versione di Final Cut Pro X e forse gli utenti pro hanno colto la palla al balzo per fare sentire la loro voce. Da tempo Apple sembra essersi completamente dimenticata di loro, proprio gli utenti che in tempi difficili hanno tenuto in vita l’azienda. Pessima figura.

[Via MacNN]