Logo Blogo

Tutti gli articoli con tag aggiornamento

Apple pronta a inviare OS X 10.8.1 agli sviluppatori

pubblicato da Giacomo "aW" Martiradonna

osx 1081 mountain lion beta 1

A quanto si legge qua e là sul Web, pare che a Cupertino stiano per inviare agli sviluppatori la prima versione di OS X 10.8.1. Si tratta del primo importante aggiornamento dopo il debutto di Mountain Lion, avvenuto il 25 luglio scorso, ed è probabile che risolverà i primi bug emersi in questi giorni. E il pensiero corre al peggiore di tutti: quello della ridotta autonomia nei portatili.

Fino a poche ore fa (ora i sistemi sono giù per un aggiornamento lato server), il thread dedicato alla questione sul sito del supporto Apple contava quasi 50 pagine di risposte e oltre 700 diversi interventi, segno che l’interesse del pubblico è ancora alto. E a peggiorare le cose ci si è messa anche Ars Technica con alcuni esperimenti dal verdetto preoccupante:

I nostri test hanno rivelato simili (e significativi) cali nelle prestazioni della batteria in seguito all’installazione di Mountain Lion. Nei nostri precedenti test, siamo stati in grado di raggiungere anche oltre le 8 ore di uso affidandoci solamente alla GPU Intel HD4000 integrata nel MacBook Pro Retina. Con alcuni test per simulare l’uso medio quotidiano, non siamo mai riusciti ad andare oltre 5 ore e pochi minuti dopo una ricarica completa.

Parliamo insomma d’un calo del 38% sull’autonomia del portatile, e su computer di ultimissima generazione. Una condizione piuttosto generalizzata ma, pare, circoscritta ai modelli creati dopo il 2011. Di sicuro è qualcosa su cui Cupertino lavora già da tempo, probabilmente anche prima delle segnalazioni degli utenti.

A mo’ di paragone, OS X 10.7.1 fu pubblicato 27 giorni dopo il lancio di Lion, mentre OS X 10.6.1 appena 13 giorni dopo l’arrivo di Snow Leopard. I tempi, insomma, sono maturi ed è probabile che una pezza arrivi in tempi ragionevoli.

....
condividi 6 Commenti

Disponibile MS Office per Mac 2011 Update 14.2.3

pubblicato da Giacomo "aW" Martiradonna

L’ultimo update dedicato a Microsoft Office for Mac 2011 è ricco di bug fix e apporta una certa quantità di migliorie all’esperienza d’uso quotidiana. In particolare, è stato risolto un grave problema che poteva portare all’elevazione dei privilegi all’insaputa dell’utente.

La lista delle novità segnalate nelle note di rilascio è piuttosto corposa, e si concentra sulla sicurezza:

Questo aggiornamento è in grado di risolvere problemi critici e consente di migliorare la sicurezza. Include inoltre soluzioni per correggere vulnerabilità che potrebbero consentire all’autore di un eventuale attacco di sovrascrivere con malware i contenuti della memoria del computer.

A parte questo, si conta un gran numero di piccoli aggiustamenti. Per esempio, la più robusta integrazione con SkyDrive, la maggiore stabilità di Excel e la migliore integrazione con la modalità a Schermo Intero di Word, ma la carne al fuoco è quasi tutta per Outlook:

  • Corregge un problema dove è possibile che alcuni utenti IMAP visualizzino un errore “nome dello spazio sconosciuto” quando tentano di creare cartelle speciali (come Bozze e Posta inviata) sul server.
  • Corregge un problema relativo ad alcune configurazioni di IMAP dove Outlook visualizza ripetutamente gli errori “Impossibile creare una cassetta postale.”
  • Corregge un problema che causa la mancata visualizzazione delle informazioni relative ad alcuni contatti di Outlook quando Lync o Communicator sono in esecuzione.
  • Maggiore compatibilità con Gmail utilizzando IMAP.
  • Risolto il problema delle “Troppe connessioni simultanee.”
  • Molto altro.

L’update -ovviamente consigliato a tutti- ha un peso di 113.2 MB e può essere scaricato manualmente a questa pagina, oppure tramite le procedure di aggiornamento automatico.

....
condividi 0 Commenti

Apple ci ripensa: il Mac Pro non è più nuovo

pubblicato da Giacomo "aW" Martiradonna

Subito dopo il WWDC 2012, sull’Apple Store sono subito comparsi i nuovi modelli di MacBook Air, MacBook Pro e Mac Pro, e su ognuno di essi capeggiava un piccolo badge con su scritto “nuovo”; poi, dopo qualche pesante critica -compresa quella d’un ex ingegnere di Cupertino- la dicitura per il Mac Pro è letteralmente scomparsa.

Il fatto è che l’ultimo aggiornamento minimalista al Mac Pro non è proprio andato giù allo zoccolo duro dei clienti della mela, da troppo tempo assetati di novità. Nessun update al design, niente porta USB 3.0 o Thunderbolt, e neppure configurazioni moderne: si è oggettivamente trattato d’un contentino in risposta al malcontento diffuso.

Poi, ora che Tim Cook in persona ha confermato un importante redesign ma solo nel 2013, apriti cielo. Andy Hertzfeld, un ex ingegnere Apple ora assoldato tra le falangi di Mountain View, ha espresso su Google+ tutta la propria insoddisfazione:

La prossima generazione di MacBook Pro annunciata oggi al WWDC sembra fantastica. Ne ho ordinato subito uno, non vedo l’ora di iniziare ad usarlo. Sfortunatamente, l’euforia è stata mitigata dal mio disappunto nei confronti dello striminzito mezzo update che ci ha lasciato silenziosamente in eredità il Mac Pro oggi… Le specifiche del “nuovo” Mac Pro non sono cambiate quasi per niente, a parte un minuscolo incremento non sequenziale del clock del processore. E ancora non c’è una Thunderbolt, ancora non c’è USB 3.0, né SATA III o migliorie nella velocità della RAM. Sembra che sia cristallizato nel 2010. L’unica cosa che è ancora high-end è il suo prezzo esagerato…

E così, in poche ore, qualcuno a Cupertino -saggiamente- ha ritenuto fosse meglio rimuovere quel beffardo badge blu; aveva troppo l’aria della beffa dopo il danno. Già, perché molti professionisti che hanno investito in software e architetture con la mela, spesso utenti leali e di vecchio corso, si ritrovano ora con hardware datato e costosissimo.

Tutti gli sforzi sono incentrati verso iOS e i dispositivi mobili del futuro, c’è poco da fare. Un pensierino ai clienti storici, però, si poteva anche farlo. Dopotutto, mica era gratis.

....
condividi 7 Commenti

Aggiornamento hardware anche per Airport Express

pubblicato da Giacomo "aW" Martiradonna

Tra le altre novità minori del WWDC 2012 ce n’è una che arriva di sottecchi e senza alcuna fanfara, un po’ come l’upgrade minimalista dei Mac Pro. In ossequio ad un rumor last minute di ieri, Apple ha infatti aggiornato anche la sua serie di router consumer Airport Express.

È ancora più piccola e graziosa, ricorda un po’ Apple TV nel design, e porta in dote una funzionalità che fino a ieri era appannaggio esclusivo dell’Airport Extreme, ovvero la dual-band simultanea da 2,4 GHz -utile per esempio con gli iPhone- e da 5 GHz, per Mac, iPad e altri computer e dispositivi. Ovviamente restano il supporto allo streaming audio AirPlay, alla stampa wireless, nonché la compatibilità con iOS, OS X e PC; il tutto al solito prezzo di 99€.

Per l’occasione, Apple ha anche reso disponibile un aggiornamento per Utility AirPort, nella versione per iOS e Lion. I due update software non soltanto introducono la compatibilità con le nuove basi come ci si aspetterebbe, ma ripristinano finalmente il supporto per i server DNS basati su IPv6: una feature irrinunciabile per risolvere i nomi dei domini in indirizzi IPv6, e che potete trovare facendo clic sul tab Opzioni Internet all’interno del separatore “Internet” nell’app stessa.

Evidentemente, Apple deve aver fatto tesoro della slavina di lamentele e critiche che le sono piombate addosso in seguito al rilascio del contestato AirPort Utility 6.0, che da una parte rendeva l’interfaccia estremamente semplice ed elegante, ma dall’altra rinunciava a fin troppe funzionalità avanzate cui eravamo già abituati. Per maggiori informazioni sulla nuova Airport Express potete consultare la pagina dedicata sul sito Apple; trovate Airport Utility 1.1 per iOS a questa pagina dello Store, mentre qui è possibile scaricare AirPort Utility 6.1 for Mac.

....
condividi 8 Commenti

La mail di MobileMe... dopo MobileMe

pubblicato da Ruthven

e-mail MobileMe

Apple ha pubblicato una nota nella quale descrive il modo di mantenere attiva l’e-mail di MobileMe anche dopo la disattivazione del servizio, prevista ufficialmente per il 30 giugno 2012. La nota specifica in particolare come sarà possibile continuare ad usare l’ e-mail MobileMe per gli utenti che non possono (o non vogliono) aggiornare il sistema operativo a OS X Lion o che non dispongono di dispositivi compatibili con iCloud.

È quindi possibile continuare ad usare la propria e-mail dopo la disattivazione di MobileMe anche su quei dispositivi che non supportano iCloud. La procedura da seguire non è difficile: bisogna connettersi all’indirizzo me.com/move e selezionare l’opzione che riguarda l’uso dell’e-mail dopo la disattivazione di MobileMe. Si tratta della seconda opzione sulla pagina (quella che riguarda i dispositivi incompatibili). Dopodiché verrà inviata una mail di conferma e l’indirizzo e-mail MobileMe continuerà a funzionare senza problemi anche dopo la chiusura del servizio, assicura Apple.

Negli ultimi tempi, iCloud ha sostituito le funzionalità offerte da MobileMe. Questa opzione descritta sopra ed offerta da Apple, risolverebbe i problemi di tutta quella fascia d’utenza che avrebbe difficoltà nel negoziare la transizione da MobileMe a iCloud,;senza contare gli anni trascorsi ad usare l’e-mail me.com.

[Via Accelerate your Mac]

....
condividi 0 Commenti

Piante contro Zombi HD, ora con Zen Garden e minigiochi

pubblicato da Giacomo "aW" Martiradonna


L’ultima versione di Piante contro Zombi HD , la 1.9.2, ha fatto capolino su App store nella giornata di ieri. Tra le novità, 28 nuovi obiettivi, lo Zen Garden, moltissimi mini-giochi e la localizzazione in italiano. E se non lo conoscete, correte a provarlo.

Diciamoci la verità. Avremmo apprezzato molto di più un secondo capitolo della serie, ma per lo meno i fan più sfegatati avranno a disposizione qualche altra ora di sollazzo. La lista delle funzionalità introdotte è piuttosto corposa:

  • GIARDINO ZEN: rilassati collezionando piante nel tuo Giardino zen. Scopri nuove piante oppure ottieni Calendule e Germogli misteriosi da Dave il pazzo. Cura le tue piante con amore e verrai ricompensato.
  • SPACCAVASI INFINITO: non è più soltanto un minigioco! Cerca di superare tutti i 9 livelli diversi nella tua battaglia contro gli zombi nascosti nei vasi. Un divertimento che spacca!
  • IO, ZOMBI (INFINITO): cambia squadra per un po‘, aiutando i tuoi amici zombi a superare i 9 livelli di questa modalità di gioco. Aiutali a superare le piante e ad ottenere la loro ricompensa cervellosa.
  • QUATTRO NUOVI MINIGIOCHI: prova la Slot machine, Acquario zombi, Zombi, teletrasporto! e Beghouled Twist: una serie di sfide tutte nuove e divertenti!
  • 28 NUOVI OBIETTIVI: nuove possibilità per dimostrare le tue abilità stermina-zombi.
  • CLASSIFICHE: dai un’occhiata alle 5 classifiche diverse del Game Center per controllare la tua posizione.
  • PACCHETTI DI MONETE: vuoi oggetti nuovissimi e strepitosi? Dai un’occhiata ai nostri nuovissimi pacchetti di monete: puoi acquistarli dal Menu principale.

Piante contro Zombi HD costa un po’ caro ma vale ogni centesimo dei 5,49€ cui è venduto, e ora, con le ultime novità, diventa ancora più completo e divertente. Lo trovate a questa pagina dell’App Store. La versione per iPhone invece è reperibile qui per 2,39€, ma dispone d’una quantità inferiore di feature.

....
condividi 2 Commenti

Mozilla rilascia Firefox 11

pubblicato da Giacomo "aW" Martiradonna


A distanza di poco più d’un mese dalla precedente Major Release, Mozilla continua la corsa sfrenata all’upgrade pubblicando sul proprio istituzionale la versione definitiva di Firefox 11.

Tra le novità indicate nelle note di rilascio, si legge:

  • Firefox può ora importare segnalibri, cronologia e cookie da Chrome.
  • Col Firefox Sync abilitato, è possibile sincronizzare anche gli add-on tra più computer, oltre a cronologia, ai segnalibri, alle password e alle schede aperte.
  • Miglioramenti al supporto CSS.
  • HTML5: miglior supporto allo standard e controlli media ridisegnati.
  • Gli sviluppatori possono ora avvantaggiarsi dello Style Editor e del Page Inspector 3D.
  • Bug-fix vari e migliorata compatibilità con Growl 1.3 e successivi.

Firefox 11 è disponibile per il download alla solita pagina, nelle varianti per Mac, Linux e Windows. In realtà, la release era prevista per i giorni scorsi, ma in seguito al problema di sicurezza venuto fuori al recente concorso Pwn2Own, gli sviluppatori hanno preferito aggiungere al novero di novità una piccola patch per correggere la vulnerabilità emersa. In un post sul blog di Mozilla, infatti, l’engineering director per Mozilla Jonathan Nightingale ha scritto che il bug era già noto internamente e che per questa ragione si è voluto risolverlo subito.

....
condividi 1 Commenti

Evento Apple: nuovo iPad con videocamera pari a quella dell'iPhone 4S

pubblicato da Androe

ipad 3 videocamera

Phil Schiller introduce la nuova videocamera dell’iPad che supportata dal solido processore A5X vanta un sensore retroilluminato da 5 megapixel, lente composta da cinque elementi, filtro infrarossi.

Nella presentazione viene mostrato un video ambientato su di una spiaggia che dimostra altre caratteristiche chiave: auto-regolazione dell’esposizione, auto focus, registrazione video a 1080p, stabilizzatore d’immagine via software.

Si tratta di una serie di caratteristiche del tutto simili a quelle dell’iPhone 4S: foto e video di qualità ancora più apprezzabili suo nuovo Retina Display.

Photo courtesy of Engadget

....
condividi 4 Commenti

Aggiornamento per Mac OS X 10.7.3 disponibile per il download

pubblicato da Bruno


Apple ha rilasciato un aggiornamento supplementare per Lion, che

“risolve un problema che si verificava durante il ripristino del Mac da un backup di Time Machine.

L’aggiornamento è consigliato agli utenti che utilizzano la versione 10.7.3 con backup di Time Machine.”

Potete scaricare l’aggiornamento - 24,55 MB - anche da questa pagina.

....
condividi 8 Commenti

iMac Wi-Fi Update 1.0 disponibile per il download

pubblicato da Bruno


Possedete un iMac Late 2009 o successivo con Lion (versione 10.7.3.)? Bene, è disponibile un aggiornamento che

“risolve un problema che potrebbe portare un iMac a non connettersi automaticamente ad una rete Wi-Fi dopo un risveglio dallo sleep.”

È’ possibile scaricare l’aggiornamento, di 25,81 MB, anche dalla pagina Apple dedicata.

....
condividi 1 Commenti