Logo Blogo

Tutti gli articoli con tag Aperture

Problemi per aggiornare Safari (6.0.2), iPhoto (9.4.2) ed Aperture (3.4.2)

pubblicato da Giacomo "aW" Martiradonna

aggiornamenti apple con errore

Proprio mentre Apple rilasciava iOS 6.0.1 al pubblico e iOS 6.1 Beta agli sviluppatori, altri update facevano capolino sul Web. Stavolta tocca a Safari, iPhoto e Aperture. Occhio però perché in molti stanno segnalando problemi durante l’installazione, forse a causa dei server intasati, e anche noi siamo di Melablog siamo incappati nell’impasse.

Le note di rilascio di Safari 6.0.2 elencano soltanto due importanti novità per quanto riguarda la sicurezza. Disponibile per OS X Lion 10.7.5, OS X Lion Server 10.7.5 e OS X Mountain Lion 10.8.2, l’update impedisce l’esecuzione di codice arbitrario quando si visita siti modificati con codice malevolo. Per questo motivo, se ne consiglia l’installazione a tutti gli utenti e al più presto.

Per quanto concerne iPhoto 9.4.2, invece, si legge:

  • Possibilità di aggiungere le foto agli streaming condivisi o allo streaming foto personale trascinandole su “Streaming foto” nell’elenco delle sorgenti.
  • Possibilità di copiare e incollare più indirizzi e-mail alla volta nel campo “Condiviso con” degli streaming condivisi.
  • Visualizzazione corretta del nome degli iscritti a uno streaming foto condiviso quando più di cinque di essi aggiungono un commento “Mi piace” ad una foto.
  • Il menu contestuale include adesso un comando che consente l’importazione di tutte le foto contenute in uno streaming foto condiviso.
  • Affidabilità degli streaming foto condivisi migliorata quando passi da iPhoto ad Aperture con la stessa libreria.
  • Risoluzione di un problema che poteva impedire l’utilizzo di Microsoft Outlook per l’invio di foto via e-mail da iPhoto.
  • Festività nazionali aggiornate e disponibili per la stampa di calendari con foto.
  • Miglioramenti alla stabilità.

Dopo il salto, infine, ecco le migliorie introdotte con Aperture 3.4.2:

  • Le foto ricevute tramite lo streaming foto personale o gli streaming condivisi possono adesso essere aggiunte direttamente ad altri streaming foto condivisi.
  • Possibilità di copiare e incollare più indirizzi e-mail alla volta nel campo per la condivisione degli streaming condivisi.
  • Visualizzazione corretta del nome degli iscritti a uno streaming foto condiviso quando più di cinque di essi esprimono il proprio gradimento per una foto.
  • Il pannello di informazioni di uno streaming condiviso include adesso un pulsante per annullare l’iscrizione.
  • La linea di stato della barra strumenti adesso mostra il numero di nuove foto aggiunte a uno streaming condiviso.
  • I volti presenti nelle foto importate in una libreria da uno streaming condiviso vengono rilevati correttamente.
  • Le foto modificate e aggiunte agli streaming condivisi vengono pubblicate con i metadati EXIF mantenuti correttamente.
  • Affidabilità degli streaming foto condivisi migliorata quando passi da iPhoto ad Aperture con la stessa libreria.
  • Le abbreviazioni da tastiera personalizzate vengono conservate correttamente dopo l’aggiornamento da versioni precedenti di Aperture.
  • Il doppio clic su una foto in modalità di sola visualizzazione attiva correttamente la vista browser.
  • Risoluzione di un problema che poteva impedire la visualizzazione di immagini con colori corretti tramite l’applicazione del bilanciamento automatico del bianco e del miglioramento automatico.
  • Risoluzione di un problema che poteva causare il rendering non corretto di file JPEG esportati con un profilo ICC personalizzato.
  • Visualizzazione di una finestra di dialogo che indica il progredire dello svuotamento del Cestino di Aperture durante l’eliminazione di un grande numero di foto tramite il comando “Empty Aperture Trash”.
  • Risoluzione di un problema che poteva causare il mancato funzionamento del rilevamento dei duplicati durante l’importazione quando era abilitata la funzione di divisione automatica dei progetti.
  • I file RAW non vengono più visualizzati nella finestra di importazione quando è abilitata l’opzione “JPEG files only”.
  • Le foto chiave ottenute da immagini panoramiche vengono ora visualizzate ad alta risoluzione.
  • Risoluzione di un problema che poteva causare la visualizzazione di metadati non corretti nel pannello di informazioni dell’inspector.
  • Risoluzione di un problema che poteva impedire l’utilizzo di Microsoft Outlook per l’invio di foto via e-mail da Aperture.
  • Stabilità migliorata durante l’utilizzo di file video AVCHD.
  • Risoluzione di un problema relativo all’utilizzo del navigatore Zoom su un secondo monitor.
  • Risoluzione di un problema che poteva causare l’esportazione non corretta dei giornali web.
  • Miglioramenti alla stabilità.

Tutti e tre gli aggiornamenti sono ovviamente gratuiti per chi ha acquistato una versione precedente dei prodotti. Relativamente al messaggio d’errore durante l’installazione, invece, provate installando singolarmente gli update; se anche così riscontrante difficoltà non restano che un paio di soluzioni: riprovare più tardi o attendere che Apple metta mano alla cosa.

WWDC 2012: i nuovi MacBook Pro con display Retina

pubblicato da Ruthven


Phil Schiller presenta una nuova linea di MacBook Pro, il netbook con la risoluzione più alta, anche perché montano un Retina Display. Gli schermi da 15.4 pollici hanno una densità di pixel di 2880×1800, 220 pixels per inch per un totale di 5.184.000 pixel. Straordinario!

Va detto che per l’occasione Apple ha aggiornato Aperture e Final Cut Pro per supportare fino a 4 volte la risoluzione che supportava prima. Anche Adobe si è messa all’opera e sta lavorando su aggiornamenti Photoshop, Autodesk e anche AutoCAD. L’intenzione è di produrre un laptop Mac veramente per un pubblico che ne fa un uso professionale.

lo schermo dei MacBook Pro Retina

Lato hardware, la durata della batteria dei nuovi MacBook Pro Retina è di 7 ore e fino a 30 giorni ore in modalità standby; come un iPad! Le CPU Intel i7 raggiungono 2.7GHz e fino a 16GB di RAM. La scheda grafica è una Kepler GT 650M con 1GB di VRAM. Il disco raggiunge 768GB di memoria Flash, di che andare velocissimi su file grandi con immagini e video. Include porte HDMI, USB2/3 combo, MacSafe 2 (nuovo), e due Thunderbolt Ports, 3-stream 802.11n, SD Card Slot e due microfoni per diminuire il rumore di fondo. Lo spessore? Solamente 0.71 pollici (1,8cm).

Il prezzo del modello base MacBook Pro Retina 15” è di 2199$. Questo modello include una CPU da 2.3GHz quad-core, 8GB di RAM e 256GB di disco flash.

WWDC 2012 - MacBook Pro Retina CPU quad core

[foto courtesy of AppleInsider and endgadget]

Abobe rilascia Photoshop Lightroom 4

pubblicato da Androe

photoshop lightroom 4

Lightroom, software per migliorare il flusso di lavoro di fotografi amatoriali e professionisti, termina la fase beta ed è in vendita sullo store di Adobe pronto a contrastare Apple Aperture.

La nuova versione presenta i moduli Book per creare un book fotografico partendo dai template disponibili, Map per geolocalizzare ogni singolo scatto e raggrupparli in base alla posizione geografica, Develop per funzioni avanzate come gestione del colore. Ma le funzionalità di Lightroom 4, strizzando l’occhio ai fotografi che filmano in HD muniti di DSLR o smartphone.

Adobe integra in Lightroom 4 un semplice video editor con comandi standard di gestione dell’immagine e semplici preset. È inoltre possibile estrarre fotogrammi dai video ed infine esportare le proprie creazioni in H.264 caricandoli direttamente su YouTube e Facebook.

Continua a leggere: Abobe rilascia Photoshop Lightroom 4

....
condividi 6 Commenti

Aperture si aggiorna alla versione 3.1.2

pubblicato da Ippocampo


Ore di aggiornamenti in casa Apple: in aggiunta all’update di Mac OS X alla versione 10.6.7 e quello della Apple TV, è stato aggiornato anche Aperture, il software di gestione fotografica professionale.

L’aggiornamento alla versione 3.1.2 pesa 298MB ed include una lunga lista di bug risolti e di miglioramenti vari. L’update è disponibile a partire da questa pagina del supporto Apple, tramite Aggiornamento Software o utilizzando il Mac App Store.

Aperture 3.1.2 richiede Mac OS X 10.5.8 o Mac OS X 10.6.6 o successivo per funzionare. Segue la lista dei cambiamenti.

Compatibilità con iPhoto

  • Risolve un problema che causava la chiusura di Aperture durante l’importazione di grandi librerie iPhoto.
  • Aperture gestisce ora correttamente gli album contenuti in cartelle quando importa da una libreria iPhoto 9.1.1.
  • È più affidabile durante l’importazione di librerie di iPhoto 9 contenenti presentazioni con testo.
  • Le immagini RAW importate da iPhoto non mostrano più il pulsante Rigenera nei miglioramenti.

Importazione

  • Risolto un bug che causava il blocco di Aperture mentre tentava di importare immagini danneggiate.
  • Le immagini della fotocamera Olympus E-5 a 3:4 sono ora importate con la corretta rotazione.

Continua dopo il salto.

Continua a leggere: Aperture si aggiorna alla versione 3.1.2

....
condividi 0 Commenti

Aperture aggiornato alla versione 3.1

pubblicato da Ruthven

Aperture 3.1

Aperture 3 è stato aggiornato da Apple alla sua versione 3.1. Gli aggiornamenti riguardano da un lato la stabilità e le prestazioni del programma e dall’altro la compatibilità con la nuova suite iLife ’11.

L’aggiornamento corregge anche numerosi bug e include miglioramenti di aspetti specifici del programma, dalla libreria a Faces. L’intera lista è disponibile qui.

Aperture 3.1 pesa circa 375 MB e l’aggiornamento è gratuito per chi già possiede il programma nella sua versione 3.0.

....
condividi 1 Commenti

MarsEdit si aggiorna alla versione 3 e annuncia un porting su iPad

pubblicato da giovanni de stefano


Uno degli storici blog editori per Mac, il “vecchio” MarsEdit di Red Sweater, si è appena aggiornato alla sua terza major release, portando con sé un bel po’ di novità per i blogger più incalliti, che preferiscono la sua interfaccia a quella offerta dai CMS più gettonati.

Prima di tutto, il nuovo MarsEdit presenta un’anteprima WYSIWYG migliorata nella funzionalità e ampiamente ridisegnata nello stile. Giungerà gradito anche un supporto più estensivo a Wordpress, con gestione tanto delle “pagine” quanto dei “custom fields”. Nonché l’integrazione migliorata con iPhoto e, novità ancora più importante, quella con Aperture e Lightroom. Niente male neanche l’annuncio ufficiale di una imminente versione per iPad: forse, la novità più attesa in assoluto.

MarsEdit è disponibile per una prova gratuita di 30 giorni a partire da questo link. Dopo la prova, potrete decidere se varrà la pena di pagare 39.95 dollari per continuare ad usare la nuova versione del software. Chi aggiorna MarsEdit da una versione precedente, devo pagare “solo” 14.95 dollari. Considerate che la versione 3 gira solo su Mac OS X 10.6 e buon blogging a tutti.

....
condividi 1 Commenti

La lunga guerra tra Adobe e Apple

pubblicato da Nicola D'Agostino

Apple vs. AdobeCon le modifiche alle clausole per gli sviluppatori nel venturo iPhone OS 4.0 il clima tra Adobe ed Apple è diventato ormai apertamente teso ed ostile.

Scorrendo gli eventi delle ultime settimane il quadro mostra una Adobe che sente di dover correre ai ripari -magari anche in sede legale- contro una Apple che la esclude e penalizza in forma diretta ed indiretta dalle piattaforme iPhone, iPad & C.

Se però si torna indietro di qualche anno il quadro si fa più complesso e si scopre che entrambe le aziende hanno la loro brava parte di colpa nell’attuale situazione, che va al di là dei problemi di performance e/o di stabilità di Flash.

Proviamo perciò a ricostruire un elenco cronologico delle varie decisioni, piccole e grandi, che di volta in volta hanno causato frizioni e deteriorato i rapporti Apple e Adobe, un tempo alleate strategiche negli ambiti della grafica e del desktop publishing.

1999
Alla manifestazione annuale della NAB (National Association of Broadcasters) Apple lancia la prima versione di Final Cut Pro, software per il video-editing non lineare su Mac, prosecuzione di un progetto di Macromedia, Key Grip.

1999-2000
Apple rilascia Rhapsody, il porting per PowerPC di OPENSTEP/Mach 5.0, con il nome di Mac OS X Server 1.0 e spinge per l’uso delle API di NeXT (la Yellow Box) cercando di relegare il vecchio software per Mac OS in una macchina virtuale (la Blue Box).
Questo significa riscrivere larghe porzioni di alcuni tra i più complessi e importanti software per Mac: Adobe non ci sta e insieme ad altre grosse software house costringe Apple a creare una soluzione di passaggio, le librerie Carbon, che compaiono nel 2000 in Mac OS X 10.0.

Contemporaneamente, a causa degli alti costi di licenza imposti da Adobe, Apple decide di utilizzare il PDF per il rendering grafico del sistema grafico di Mac OS X invece del Display PostScript, usato in NEXTSTEP, OPENSTEP e Rhapsody.

Continua a leggere: La lunga guerra tra Adobe e Apple

Brevetti: raddrizzamento immagini in iPhoto e logo retroilluminato

pubblicato da Giacomo "aW" Martiradonna


Nuova ondata di brevetti accordati ad Apple. I due più significativi riguardano la ben nota feature di raddrizzamento delle immagini in iPhoto ed Aperture (e, quanto a questo, anche delle medesime funzionalità nel prodotto concorrente Google Picasa), e la storica mela illuminata sulla cover esteriore dello schermo nei MacBook e MacBook Pro.

Il primo della carrellata, intitolato Straightening digital images (”Raddrizzamento di immagini digitali”) si occupa della manipolazione delle immagini allo scopo di gestirne l’orientamento:


Così come è spesso difficile determinare l’orientamento rotazionale perfetto di una quadro senza una livella, altrettanto può esserlo nel caso di immagini digitali. E per di più, una volta apportate le rotazioni opportune, resta il problema di cosa fare con le forme periferiche in più che “avanzano” in seguito a queste manipolazioni.

Il brevetto di Apple va proprio in questa direzione, e non si limita a fornire uno strumento molto intuitivo per il raddrizzamento, ma ritaglia automaticamente la foto eseguendo al contempo lo zoom necessario.

Il secondo invece, risalente al 2005, riguarda l’uso della retroilluminazione del display per fornire luminosità al logo posto sulla scocca di un computer; in altre parole, parliamo della famosa mela illuminata. Quest’ultimo brevetto, comunque, contempla anche diverse altre tecnologie pertinenti allo schermo, come ad esempio l’implementazione di un antenna o l’integrazione di un pannello rigido per aumentare la solidità complessiva della macchina.

....
condividi 3 Commenti

Disponibile ProKit update 5.1 per Leopard e Snow Leopard

pubblicato da the_dandy

aggiornamento prokit 5.1 (leopard e snow leopard)Apple ha rilasciato ProKit 5.1 (Leopard & SnowLeopard), un aggiornamento dedicato alle applicazioni professionali Final Cut Studio, Final Cut Pro, Motion, Soundtrack Pro, DVD Studio Pro, Aperture, Final Cut Express, Soundtrack, Logic Pro e Logic Express.

L’aggiornamento va a risolvere problemi relativi all’interfaccia utente delle risorse software condivise dalle applicazioni in questione. In particolare:

  • corretto un problema con il comportamento improprio dello scorrimento
  • risolte perdite di memoria per il miglioramento delle prestazioni
  • corretto il layout degli elementi dell’interfaccia nelle finestre di avviso di alcune applicazioni

Prokit update 5.1 (32.39 MB) richiede Mac OS X 10.5 (o successivi) oppure Mac OS X 10.6 (o successivi) ed è disponibile tramite la funzione “Aggiornamento Software” oppure direttamente dalla pagina di supporto Apple.

....
condividi 1 Commenti

Aperture si aggiorna, arriva la versione 3.0.1

pubblicato da Antonio Cavestro

Aperture

Circa due settimane fa Apple rilasciò Aperture 3, una nuova versione del programma dedicato all’editing e gestione di fotografie a livello professionale. Tuttavia, il nuovo software è apparso da subito abbastanza lento ed esoso di risorse, tanto da provocare, in alcuni casi, un esaurimento della memoria RAM obbligando il sistema a ricorrere allo swap su disco fino ad esaurire lo spazio di quest’ultimo.

Finalmente, Apple ha rilasciato un aggiornamento che porta Aperture alla versione 3.0.1 e che corregge diversi bug del software, tra cui il problema di cui vi parlavo sopra. Inoltre, l’update migliora:

  • l’importazione di librerie da versioni precedenti di Aperture e da iPhoto
  • l’importazioni di foto direttamente da una fotocamera
  • Faces, il sistema per il riconoscimento dei volti
  • l’accesso a librerie presenti su dischi di rete

Tutta la lista delle migliorie applicate è disponibile sul sito Apple, nella pagina che annuncia il rilascio della versione 3.0.1, da cui è possibile anche scaricare l’aggiornamento, grande 29,41MB. L’update di Aperture è caldamente consigliato a tutti.

....
condividi 4 Commenti