Microsoft adesca gli impiegati Apple Store


Dopo essersi fortemente ispirata agli Apple Store, ai Genius Bar e già che c'era anche alle location, per i suoi punti vendita Microsoft starebbe tentando di irretire i manager e lo staff dei retail store di Cupertino a suon di aumenti e bonus.

Citando sorgenti anonime, Loop Inside afferma che Redmond avrebbe contattato molti dipendenti Apple ed offerto condizioni economiche migliorative:


In aggiunta ad aumenti significativi, in qualche caso ai manager è stato offerto anche il rimborso delle spese del trasloco. Una volta assunti, gli ex-impiegati Apple dovrebbero contattare i migliori venditori presso l'organizzazione retail di Apple per offrirgli una posizione nel retail Microsoft. Anche a loro viene offerto più denaro di quello guadagnato con Apple.

E se consideriamo quanto sia difficile in genere trovare addetti alle vendite veramente preparati, l'operato di Microsoft non sorprende neppure poi tanto. In quest'ultimo trimestre fiscale, poi, le vendite del colosso di Redmond sono capitombolate del 17% e i profitti calati a $13,1 miliardi, cioè un miliardo in meno del previsto. E' difficile dire se queste novità riusciranno a dare nuovo slancio a profitti in calo già da due trimestri fiscali, ma una cosa è certa: l'appeal del marchio Apple e la qualità percepita dagli utenti è già di per sé una formidabile arma di marketing, a prescindere dalla bravura degli impiegati. Ed è lì che forse dovrebbe concentrarsi Microsoft, ma questa è un'altra storia.

  • shares
  • +1
  • Mail
49 commenti Aggiorna
Ordina: