Ballmer su Apple, Linux e Chrome OS

Steve Ballmer parla del market share di Windows

Steve Ballmer, capo di Microsoft, ieri ha spiegato all'incontro con gli analisti finanziari dell'azienda che ha previsto una più rigida competizione, in particolar modo con i nuovi rivali: Apple, Linux ed eventualmente Chrome OS. Ha sostenuto che è naturale per un OS dominante come Windows apparire come una grande minaccia: "Microsoft merita competizione per rimanere sana". Malgrado alcune incursioni nel mondo Apple, la devozione di Microsoft nel migliorare il suo sistema operativo per Windows 7 dovrebbe tenerla a galla.

Ballmer ha anche sminuito l'impatto del Mac e spiega che il magro anno fiscale di Microsoft è stato solo una "ripulitura" Ha sostenuto che mentre Apple potrebbe ottenere presto dei guadagni in termini di quota di mercato di questo periodo (che comincia da luglio 2008...), la bilancia tornerà in equilibrio nei mesi successivi a giugno 2009 quando Windows comincerà a crescere.

Ad ogni buon conto, Ballmer avrà provato un po' di imbarazzo quando ha notato che la quasi totalità dei giornalisti presenti in sala stava utilizzando un Mac: difficile iniziare a sostenere la tesi del market share di Windows in aumento.

"Vedo che abbiamo del lavoro da fare qui" ha detto. "Non nascondeteli, li ho già contati. Ne abbiamo un serie laggiù nel centro, laggiù. Sentitevi liberi, almeno fino a quando utilizzate Office, fate pure!", che è risulta difficile quando dopo un aggiornamento importante siamo invitati a disistallarlo.

[Via Electronista]

  • shares
  • Mail
15 commenti Aggiorna
Ordina: