Un brevetto Apple dedicato agli sportivi


Apple interessata agli sport estremi?
Se fosse l'inizio di aprile potremmo archiviare la notizia sotto la voce "pesce", ma essendo orami l'estate alle porte tocca di prendere seriamente questo nuovo brevetto depositato da Cupertino e scovato da AppleInsider.

Il documento parte puntualizzando il ben noto amore degli sciatori per la velocità ed i salti: la grandezza della prima è determinante per l'ampiezza (ed il successo) dei secondi. L'idea è quella di organizzare un gruppo di sensori (simili a quelli, ben noti, ospitati su iPhone) in grado di monitorare i movimenti dello sportivo e delle sue attrezzature, in modo da tracciare un quadro preciso di quantità e qualità dell'attività svolta.

Il concetto appare simile, solo molto più evoluto, al sistema Nike+ e avrebbe l'obiettivo di estendere il monitoraggio dell'attività sportiva oltre il semplice running: dello sci abbiamo già detto, ma tutto ciò sarebbe valido anche per il ciclismo, il mountain biking, il surf e, perfino, lo snowboard.

E, visto il successo della collaborazione tra Apple e Nike, potrebbe aprirsi un mercato tutto nuovo e piuttosto remunerativo per Cupertino.

Se, poi, Apple dovesse mai mettere in commercio una tavola da snowboard o surf, ecco che tutti i rumors sull'evetuale iTable(t) potrebbero improvvisamente assumere significati (e specifiche) tutti nuovi...


  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: