Adobe è in crisi: tagli e niente MWSF


La crisi economica che imperversa da qualche mese sembra mietere le prime vittime anche tra i colossi dell'IT.
Adobe, infatti, ha registrato un drastico crollo delle vendite nell'ultimo trimestre, inducendo i vertici ad avviare un programma di ristrutturazione aziendale senza precedenti. Quasi il 10% (circa 600 su 7000) dei dipendenti full-time saranno lasciati a casa nei prossimi mesi, mentre verranno dirottate risorse dai nuovi progetti allo sviluppo delle soluzioni di maggiore successo.
Tra i prodotti che potrebbero perire il primo della lista sarebbe AIR, l'ambizioso ambiente lanciato da Adobe meno di un anno fa: in questa ottica sarebbe da leggere, infatti, l'abbandono di Mike Downey, Flash Evangelist e papà di AIR.

In questo contesto Adobe ha anche annunciato che rinuncerà, almeno per quest'anno, alla presenza al Macworld di San Francisco, a cui ha partecipato ininterrottamente fin dalla prima edizione. Non ci saranno stand ufficiali al Moscone Center, sebbene siano comunque in programma sessioni demo organizzate dallo staff di Adobe e riguardanti la Creative Suite 4, prodotto di punta lanciato pochi mesi orsono.

[via]

  • shares
  • Mail
22 commenti Aggiorna
Ordina: