Apple: benefici dal mercato delle memorie NAND-flash

NAND-flash per Apple

I margini di guadagno di alcuni prodotti Apple sembrano destinati ad aumentare. Ciò è dovuto al sempre più consistente abbassamento dei costi delle memorie di tipo NAND-flash.

I benefici per Apple saranno due: nel breve periodo aumenterà il guadagno sulle attuali linee di prodotto e nel lungo periodo verranno incrementate sensibilmente le capacità di memorizzazione dei prodotti (iPod, iPhone) mantenendo costante il prezzo finale. Si renderanno, de facto, più appetibili le future linee di iPod ed iPhone.

Sul fronte computer, invece, si profilerebbe una ulteriore rivoluzione: l'impiego più deciso di dischi a stato solido. Attualmente questi dischi vengono proposti opzionalmente (come nel caso del MacBook Pro) o comunque ad un costo proibitivo.

Alcune di queste novità potrebbero essere presentate già per il prossimo evento (Gennaio 2009) dal momento che si tratterebbe, nella maggior parte dei casi, solo di un potenziamento delle capacità di memorizzazione.

[Via MacRumors]

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: