Ulteriori dettagli su Mac OS X 10.6

Ulteriori dettagli su Snow Leopard

Snow Leopard, la prossima generazione del sistema operativo di Apple, introdurrà una massiccia riscrittura dell'attuale Finder ed il debutto di una nuova funzionalità chiamata ImageBoot.

Finder è una delle applicazioni sviluppate ancora con il vecchio Carbon e sarà completamente riscritta in Cocoa. Apple ha già selezionato alcuni membri della sua comunità di sviluppatori per iniziare la fase di test mentre molte altre applicazioni del nuovo sistema operativo sono già state riscritte completamente.

Ulteriori migliorie sono già presenti nella versione testabile, come per l'ampio supporto a Microsoft Exchange 2007 in iCal, Rubrica Indirizzi e Mail; tuttavia il supporto ad Exchange rimane un lavoro in corso. Apple ha chiesto ai propri sviluppatori di concentrare i loro sforzi su un sottoinsieme delle capacità di Exchange, come la schedulazione di eventi in iCal, l'aggiunta di contatti in Rubrica Indirizzi e la configurazione automatica di account in Mail.

La novità assoluta di questo nuovo sistema si chiama ImageBoot. Basata sulla tecnologia NetBoot di Apple, che consente a tutti i Mac di fare il boot da un disco presente in una rete, ImageBoot consentirà all'utente di configurare diverse immagini di un disco su una partizione secondaria o un hard disk esterno, e successivamente fare il boot con uno di questi. Questa nuova caratteristica permetterà agli utenti di crearsi un proprio ambiente di test su un'unica macchina. Attualmente, non più di un'installazione auto-partente può essere memorizzata su una partizione. Il risultato è un sistema che lavora in modo simile ai software di virtualizzazione con un'unica differenza: il sistema operativo ospite non partirà in un ambiente virtuale (con il conseguente degrado di prestazioni) ma in un ambiente nativo.

Attualmente Snow Leopard viene sottoposto ad una strettissima cerchia di sviluppatori. Nelle prossime settimane è possibile che il numero di sviluppatori cresca fino a raggiungere tutti quelli iscritti alla rete Apple Developer Connection.

[Grazie a zampo per la segnalazione]

  • shares
  • Mail
21 commenti Aggiorna
Ordina: