“Bang with Friends,” l'app misteriosamente rimossa da App Store

"Bang with Friends," un'app di incontri basata su Facebook e lanciata solo pochi giorni fa, è stata rimossa in fretta e furia e senza una spiegazione da Apple. Ma una mezza idea ce l'abbiamo già.

bang_with_friends

Bang with Friends, un'app dal titolo piuttosto esplicito (traducibile con "batti i pezzi agli amici/amiche" o "divertiti con gli amici," solo un po' più spinto) ha fatto il suo ingresso su App Store solo pochi giorni fa. È sostanzialmente un servizio di matchmaking anonimo, limitato tuttavia alla cerchia di amicizie su Facebook e molto semplice da usare. Si effettua il login, si seleziona gli amici o le amiche "più interessanti" e se anche loro hanno installato la medesima app e hanno espresso un giudizio analogo su di noi, parte la connessione.

Anzi, la connessione partiva, perché l'app è stata rimossa dall'App Store e senza neppure uno straccio di spiegazione formale. Non ci vuole tuttavia molta immaginazione per ipotizzare che il titolo c'entri qualcosa con l'epurazione coatta: dopotutto, non lascia molto spazio all'immaginazione, e descrive perfettamente il suo fine principale. Si tratta di un'attività assolutamente legittima, per carità, ma conoscendo la storica avversione di Apple verso certi argomenti, c'era da aspettarsi un simile epilogo.

Contattata da CNet, Cupertino non ha ancora rilasciato un commento ufficiale, ma le linee guida sono pur sempre le linee guida. E in fin dei conti, lo store è loro e hanno il pieno diritto di disporne come credono. Intanto, però, il cofondatore e CEO di Bang With Friends Colin Hodge ha promesso di lavorare gomito a gomito con Apple per risolvere i nodi cruciali della questione; dopotutto, in pochissimo tempo l'app si era guadagnata già oltre un milione di utenti iscritti; e ora chi glielo dice che è stato tutto un bluff e che dovranno organizzarsi il weekend con Google Hangouts?

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: