Google entra nella guerra dei browser, con Webkit


Google ha annunciato il lancio di un suo browser internet, Chrome, con il chiaro obiettivo di diventare in breve tempo protagonista assoluto del mercato degli strumenti di navigazione internet.

La mossa di Mountain View non giunge certo inaspettata, essendo in circolazione da tempo rumors su un progetto analogo: stupisce maggiormente, ma solo i non addetti ai lavori, la scelta di dotare Chrome di WebKit, il motore OpenSource patrocinato da Apple ed alla base di Safari.
Non mancano, pure, elementi provenienti da Firefox, mentre il codice sviluppato internamente ex-novo (e in parte derivato da progetti quali Google Gears) verrà comunque rilasciato con licenza OpenSource.

Chrome punta, evidentemente, alla leadership del mercato dei browser, ma il "nemico" designato è solo uno: Internet Explorer.
C'è, infatti, la volontà da parte del colosso fondato da Page e Brin di non pestare troppo i piedi a Firefox e a Safari: da un lato la scelta di WebKit ne accelererà lo sviluppo, del quale potrà beneficiare anche Cupertino, mentre dall'altro si apprende che Google ha deciso di investire in Firefox almeno fino al 2011, per mezzo di un accordo con la Mozilla Foundation siglato ieri.

Google Chrome sarà disponibile nella giornata di oggi in una prima versione beta per Windows, mentre nelle prossime settimane arriveranno le corrispettive release per Mac OS X e Linux.

La giornata di oggi potrebbe entrare nella storia, come giorno in cui è partita una nuova rivoluzione nel mondo del web: un nuovo capitolo della guerra dei browser sta per essere redatto...

  • shares
  • Mail
44 commenti Aggiorna
Ordina: