Psystar vs Apple: la storia continua


Ancora novità sul caso Psystar: Apple non si è limitata a fare causa alla società produttrice degli OpenMac ma ha richiesto il ritiro di tutte le macchine già vendute entro Aprile 2009.

Nonostante agli Open Computers sia stata allegata una copia originale di Mac OS X, Apple ha dichiarato che l'operazione resta illegale in quanto le versioni retail del sistema operativo sono dei semplici aggiornamenti funzionanti solo su macchine Apple già provviste di Mac OS. Psystar ha invece installato nei propri computers (e quindi venduto) una versione "modificata" del sistema operativo Apple, violando i diritti di copyright.

Oltre a richiamare i Mac-cloni venduti, a Psystar viene chiesto di pagare un risarcimento danni pari al triplo dei guadagni ottenuti.

La linea legale di Apple sembra più dura del previsto.

[via | ZDnet]

  • shares
  • +1
  • Mail
51 commenti Aggiorna
Ordina: