Zite per iOS, la prima alternativa alla chiusura di Google Reader

La settimana scorsa c'è stato un po' di scontento in seguito alla notizia dell chiusura di Google Reader, la piattaforma di aggregazione degli RSS di Mountain View. Ecco perché quelli di Zite hanno pensato di aggiornare la propria app al volo con una feature di rimpiazzo che non lasciasse a piedi gli utenti.

zite-ios

In realtà, così come avviene ad esempio in Pulse o Flipboard, Zite integra da lungo tempo il supporto a Google Reader, ma la nuova implementazione permette di importare i feed e bypassare del tutto l'infrastruttura di Big G. Si tratta di una novità elaborata al volo in appena 6 ore di sforzi. Ecco cosa funziona per il momento:


  • La sezione "Google Reader" apparirà solo dopo che hai riavviato l'app o aggiunto una nuova categoria (presto risolveremo questo problema).

  • Non tutti i feed RSS vengono indicizzati; stiamo lavorando anche su questo.

  • Non c'è modo di modificare i feed (qualcosa per cui speriamo di poter aggiungere un'interfaccia dedicata, magari sul Web).

  • Niente supporto alle cartelle (stiamo pensando ad un modo per implementare al meglio o eliminare la necessità dei folder).

  • Niente sincronizzazione con Google Reader (puoi forzare una sincronizzazione col re-linking, però).

  • Niente contatore degli articoli non letti (scherziamo, questa è una feature invece!).

Ma state sereni: voi futuri ex-utenti di Reader rappresentate un bacino d'utenza che i competitor saranno ben lieti di intercettare prima che vi disperiate ai quattro venti del Web. Anche Digg, infatti, ha annunciato un'alternativa a Google Reader, mentre Feedly ha creato un clone delle API Google Reader chiamato Normandy che dovrebbe consentire agli utenti una migrazione indolore.

Zite è un'app universale e gratuita. La trovate seguendo questo collegamento all'App Store.

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: