Netflix Player: il competitor di Apple Tv da 100$?


Netflix è il maggiore portale degli Stati Uniti che offre noleggio e live streaming di film, serie tv e altri contenuti multimediali e, almeno per quanto riguarda il mercato americano, si candida a pieno titolo tra i competitor più agguerriti di iTunes Store. Da alcuni giorni, in particolare, si parla del lancio di Netflix Player di Roku, un device che permette lo streaming direttamente sulla tv di casa senza bisogno alcuno di Pc e che, secondo alcuni, dovrebbe spaventare Apple Tv.

Anche se, stando a quanto riportato da C|News, la bassa qualità dello streaming, l'assenza di contenuti HD in catalogo e un numero limitato di titoli (almeno per ora) a disposizione degli utenti potrebbero disincentivare l'utilizzo di Netflix Player, ci si domanda se il prezzo di vendita di 99.99$ del player (contro 229$ dell'Apple Tv) e la modalità di abbonamento mensile per la fruizione dei film ad un prezzo di partenza di 8.95$ (a differenza del pay-per-view scelto da tutti gli altri portali, iTunes Store compreso) non possano fungere da incentivo alle vendite.

Netflix player va ad inserirsi un più ampio progetto che vedrà il lancio di altri 3 nuovi dispositivi da parte di Roku entro la fine dell'anno, tra i quali si vociferano prodotti di "fascia più alta" come player Blu Ray che permetteranno anche l'utilizzo dei servizi di streaming Netflix.

La domanda su cui riflettere è la seguente: l'attuale catalogo offerto tramite iTunes Store e i metodi di vendita utilizzati per i contenuti multimediali potranno essere sufficienti a contrastare la ventata "contro-tendenza" di Netflix e la conseguente curiosità indotta a molti utenti, giustificata proprio dalla vendita di pacchetti flat o abbonamenti mensili per la fruizione dei contenuti multimediali a dispetto del pay-per-view? Si pensi che il costo base per un abbonamento mensile è di 8.95$, quindi un prezzo che "vale" all'incirca come 2 film.

Certamente un problema per la diffusione del modello-Netflix potrebbe essere rappresentato dall'attuale scarsa qualità del servizio offerto dal portale, ma le potenzialità di crescita sembrano grosse.

Staremo a vedere.

  • shares
  • +1
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: