Apple brevetta la portabilità dei dati personali

Apple, assidua ospite dell'ufficio brevetti, ha depositato un nuovo plico contenente uno schema riassuntivo di un metodo per il trasporto dei dati personali.

Questo tipo di funzionalità mira a rendere trasportabile, in modo completo, la propria cartella utente di Mac OS X. In questo modo gli utenti non avrebbero più bisogno di chiedere all'amministratore di sistema di preparare un apposito account a loro dedicato, all'interno dei sistemi di cui si servono temporaneamente.

Sarebbe sufficiente innestare la propria pendrive per avere a disposizione subito tutti i documenti e le impostazioni preferite, ovviamente con la possibilità di proteggere il tutto con una propria password.
Il brevetto propone anche una tipologia di memorizzazione delle informazioni adatta a non meglio precisati dispositivi multimediali. E' altamente probabile che Apple si riferisca ai propri iPod e iPhone i quali, per ora, possono essere utilizzati solo con una porzione dei dati personali, ovvero contatti e calendari, ma non trasportano la totalità delle proprie informazioni.

Rimangono due aspetti non esplorati dall'elaborato del brevetto.
Nel primo caso non viene specificato che livello di accesso avrebbe l'utente ospite sul computer, che potrebbe andare dalla sola consultazione all'utilizzo dei programmi residenti per la modifica dei propri documenti.
Nel secondo caso non viene chiarito se il Mac user, con la propria cartella utente in tasca, debba andare alla ricerca esclusivamente di un Mac per metter mano ai propri dati, nel qual caso la portabilità perderebbe in versatilità.

[Via iPodNN]

  • shares
  • +1
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: