Jailbreak iOS 6: gli hacker annunciano progressi

La speranza è l'ultima a morire. Dopo molti rumors riguardanti il tanto atteso jailbreak di iOS 6  per l'iPhone 5, due noti hacker hanno annunciato tramite Twitter di aver effettuato molti progressi verso lo sviluppo definitivo dello sblocco.

Uno degli hacker, meglio conosciuto come "@ pod2g", durante la giornata di domenica ha postato un tweet nel quale dichiarava la scoperta in un solo giorno di due nuove vulnerabilità. Pod2g sta lavorando assieme a David Wang, anche noto come "@ planetbeing" allo sviluppo del jailbreak untethered di iOS 6 per iPhone 5, che come ben saprete non è ancora stato rilasciato da nessuno.

Poco tempo fa Wang, sempre tramite Twitter, aveva annunciato che il suo iPhone 5 era stato sbloccato con un jailbreak untethered ma che non avrebbe rilasciato nulla, dato che iOS 6.1 era già alla terza beta. Il rischio di bruciare possibili falle scoperte era alto e per questo motivo dichiarò che avrebbe prima atteso l'uscita della versione definitiva.

Nonostante i vari progressi, la strada verso un rilascio pubblico sarebbe ancora molto lunga. L'hacker Joshua Hill, alias p0sixninja, ha infatti dichiarato quello che ancora manca è un "codice di esecuzione iniziale".

Pod2g e Wang lavorano al progetto ormai da parecchio tempo ma l'aumento delle protezioni da parte di Apple sta causando più di un problema agli hacker. Al momento le vulnerabilità di iOS 6 presenti sull'iPhone 5 non sono state ancora tutte oltrepassate ed è quindi possibile effettuare un jailbreak tethered solo sui dispositivi con processore A4, ovvero iPhone 4, iPhone 3GS e iPod touch di quarta generazione.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: