Sharp produce meno schermi: l'iPad mini ha soppiantato l'iPad?

Sharp, uno dei più grandi fornitori di Apple in materia di display, ha comunicato che la produzione di schermi da 9.7 pollici per Apple è praticamente ferma nella fabbrica di Kameyama, in Giappone. Sembra, secondo alcune persone vicine alla compagnia giapponese, che si stia verificando uno spostamento della produzione a favore dei display degli iPad mini. Stiamo forse assistendo alla fine dell'iPad 4, decretata dall'avvento dell'iPad mini?

Reuters, che ha indagato sulla notizia, non è riuscita a confermare se si tratta di una sospensione temporanea dovuta al periodo post natalizio, tipicamente povero di vendite, o se gli acquirenti si stiano veramente spostando verso gli iPad mini, a scapito degli iPad. Contattati da Reuters, i dirigenti di Sharp non hanno voluto rivelare cifre riguardo l'andamento delle vendite dei tablet Apple.

Macquarie Research stima invece che le consegne di iPad diminuiranno del 40% circa nel trimestre in corso, passando da 13 milioni a 8 milioni. Ma questa diminuzione delle vendite di iPad è -lo sottolinea anche Macquarie Research- fisiologica visto che il primo trimestre dell'anno è sempre meno redditizio dell'ultimo.

A metà gennaio, il Wall Street Journal ha pubblicato un rapporto secondo il quale Apple avrebbe ridotto la richiesta di fornitura di componenti per l'iPhone 5, a causa della previsione di una domanda di mercato inferiore rispetto alle aspettative. Stiamo assistendo a un fenomeno simile per l'iPad?

La risposta è probabilmente negativa. Il mercato dei tablet è diverso da quello degli smartphone: i tablet sono un prodotto di più lunga durata. Se molti smartphone, come l'iPhone, vengono sostituiti ogni generazione o due, ossia ogni 12 o 24 mesi, per i tablet come l'iPad il discorso è differente dato che questi vengono mantenuti più a lungo. Il tablet è un dispositivo più affidabile, che invecchia meno rapidamente dal punto di vista tecnologico; un tablet acquistato oggi sarà quasi sicuramente perfettamente funzionale ed attuale fra tre anni.

Questo è il motivo principale per il quale Apple ha lanciato l'iPad mini. Apple ha creato così una nuova domanda per un'altra fetta di mercato. Le vendite di iPad hanno raggiunto un picco con l'iPad 2 e quando è stato lanciato il nuovo iPad, le vendite non sono state all'altezza delle aspettative, ma non per mancanza d'interesse o perché l'iPad era di colpo fuori moda. L'iPad 3 ha avuto meno successo semplicemente perché gli utenti già possedevano un iPad e non avevano intenzione di cambiarlo.

Apple non ha rivelato ancora dati delle vendite di iPad 4 e iPad mini, ma l'azienda ha detto che hanno totalizzato assieme più di tre milioni di unità vendute nel primo weekend. Questo dato non include il mercato cinese, nel quale l'iPad primeggia incontrastato... almeno fino all'arrivo dell'iPad mini.

  • shares
  • Mail
52 commenti Aggiorna
Ordina: