Un iPod 3G come iPhone economico da 349 €, perché no?

iPod touch iPhone

Il nostro sondaggio su quale prezzo dovrebbe avere un iPhone per le masse ha ricevuto oltre mille voti. La metà dei nostri lettori ritiene che il prezzo di un simile iPhone dovrebbe essere compreso tra i 200 ed i 300 €, mentre un quarto dei lettori pensa ad un prezzo compreso tra i 300 ed i 400 €.

Spesso si è detto che l'iPod touch non è altro che un iPhone privo di connettività 3G e GPS, ma la differenza di prezzo e caratteristiche tra i due dispositivi è molto superiore a quella che separa i vari modelli di iPad WiFi dalle corrispondenti versioni WiFi + 3G, che in Italia oscilla tra i 120 € dell'iPad 2 ed i 130 € dell'iPad mini.

Se Apple decidesse di produrre un iPod touch dotato di connettività 3G il prezzo potrebbe aggirarsi intorno ai 349 € per la versione da 16 GB, aggiungendo 130 € ai 219 € dell'iPod touch da 16 GB. Al momento Apple propone la versione da 16 GB solo per l'iPod touch di quarta generazione, ma è facile immaginare che entro la fine dell'anno possa sostituirlo con un iPod touch di quinta generazione di pari memoria venduto allo stesso prezzo.

iPod touch iPhone
iPod touch iPhone
iPod touch iPhone
iPod touch iPhone

L'iPod touch 5G adotta lo stesso Retina display da 4 pollici dell'iPhone 5, ma monta una versione a basso consumo del processore Apple A5 utilizzato sull'iPhone 4S, mentre per quanto riguarda la fotocamera posteriore si ferma a 5 megapixel, come quella dell'iPhone 4.

L'aggiunta di un modulo 3G all'interno dell'iPod touch 5G aumenterebbe un po' lo spessore complessivo, che potrebbe anche comportare un andamento del profilo laterale a goccia, proprio come quello del misterioso iPhone di due anni fa.

Per non cannibalizzare gli altri iPhone, Apple potrebbe disattivare su questo nuovo dispositivo le funzionalità telefoniche su rete cellulare, lasciando la possibilità di effettuare chiamate VOIP con FaceTime o con altre applicazioni.

Infine Apple potrebbe utilizzare la SIM virtuale alla quale starebbe lavorando da tempo, diventando essa stessa un operatore virtuale, che di volta in volta aggancerebbe l'operatore fisico con il miglior segnale. Poi in fondo con l'account di iTunes o con le carte prepagate di iTunes Apple ha già tutto quello che le serve per gestire le ricariche per il traffico 3G, utilizzabile magari senza distinzioni di prezzo in tutti i paesi del mondo.

  • shares
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina: