Leap Motion, i gesture à la Minority Report su Mac entro marzo

leapmotion-nuovo-imac

Di sicuro ricorderete LEAP, il fantascientifico progetto che porta i gesture 3D à la Minority Report sul Mac grazie ad un piccolo ed economico accessorio USB. Leap Motion, la società che l'ha ideato, ha annunciato non soltanto di aver raggiunto 30 milioni di dollari di finanziamenti, ma anche che il debutto è previsto entro questo trimestre.

Le prospettive di Leap sono addirittura luminose: tra finanziamenti di serie A e serie B, la società ha già in tasca qualcosa come 43 milioni di dollari. Andy Miller, l'ex responsabile di iAd per Apple, ne è diventato di recente COO e presidente, e la partnership strategica con Asus consentirà di raggiungere una notevole portata nei canali retail. La strategia di prodotto iniziale, invece, si svilupperà su due fronti differenti: l'integrazione nei nuovi prodotti e la vendita del controller esterno per il parco macchine esistente.

Ovviamente, perché questa tecnologia abbia successo, sarà necessario l'appassionato supporto della community degli sviluppatori. Lo ha affermato anche Miller stesso:

"A mano a mano che il Leap Motion App Store matura, inizieremo a vedere l'equilibrio spostarsi sempre più verso le app costruite dalle fondamenta, create e progettate con questo in mente."


E anche da questo punto di vista, va tutto alla grande. Al momento della stesura di questo post, la società ha già firmato contratti con 12.000 team di sviluppatori sparsi per tutto il globo, per un totale di 40.000 sviluppatori attivamente coinvolti. I campi di applicazione sono praticamente infiniti, ma un occhio di riguardo sarà dedicato alla navigazione Web, alla modellazione 3D e ovviamente ai videogame.

I preordini per il LEAP sono già iniziati: ogni gingillo costa 69,99$ e può essere prenotato alla pagina ufficiale del progetto. Non esiste ancora una data di commercializzazione precisa, ma il debutto ufficiale avverrà entro il prossimo marzo.

  • shares
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: