Apple testa i "Touch on Display" per il prossimo iPhone

Secondo un'indiscrezione riportata da The China Times, Apple starebbe valutando l'adozione di un nuovo tipo di touchscreen, basato sulla tecnologia "Touch on Display", per il prossimo iPhone.

Apple ha adottato per la prima volta su iPhone 5 i touchscreen "In-Cell", ovvero integrati direttamente nella superficie del display, abbandonando i classici pannelli frapposti tra il display ed il vetro frontale. Il vantaggio dei touchscreen "In-Cell" risiede sopratutto nella riduzione dei componenti e quindi dello spessore complessivo, ma a quanto pare hanno manifestato anche dei problemi che si verificano quando viene effettuato una swipe molto veloce in diagonale.

The China Times sostiene che il passaggio ai nuovi "Touch On Display" sarebbe dovuto proprio alla lenta risposta ed ai problemi d'interferenza di cui soffrono i touchscreen "In-Cell" dell'iPhone 5.

Non è ancora ben chiaro quali siano le caratteristiche dei "Touch On Display", se ad esempio permettano l'utilizzo del touchscreen con i guanti come nel Nokia Lumia 920, ma di sicuro si sa che saranno sottili e robusti, con uno spessore di soli 0.5 millimetri e dotati di maggiore sensibilità.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: