Tempi difficili per i plugin di Safari?

Proprio in questi giorni è stata resa disponibile l'ultima versione del migliore plugin per Safari: Inquisitor, del sempre ottimo Dave Watanabe. Questo plugin permette di ottenere i risultati di ricerca proprio mentre si digitano le parole, con uno stile che ricorda molto Spotlight.

Non solo ottimo eye-candy, ma anche discreta comodità, tra l'altro freeware. La brutta notizia, però, è che questa versione (che introduce accorgimenti estetici) potrebbe essere l'ultima in assoluto. Dave ha infatti ricordato sul suo blog i rumor secondo i quali Leopard non porterà con sé Input Manager, una funzionalità sulla quale è stato costruito Inquisitor insieme a molti altri plugin.

Input Manager potrebbe scomparire a causa di problemi di sicurezza, tuttavia non è ancora ufficiale l'intenzione di Apple di eliminarlo o, magari, sostituirlo con qualcosa di più sicuro. A notare l'assenza di Input Manager fin dalle prime versioni di Leopard sono stati i ragazzi di Ars Technica. Non averlo significa non poter più personalizzare campi di ricerca e del menu Apple, se non con maggiore difficoltà.

Per quanto riguarda il plugin di Watanabe in particolare, forse Apple dovrebbe pensare ad un acquisto, vista la sua popolarità...

[Tuaw]

  • shares
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina: