Ambiente: quando Apple non è al vertice del podio

Non siamo più ai tempi in cui Greenpeace criticava le scelte di Apple e l'azienda voltava le spalle. Lo stesso Steve Jobs si è "scomodato", annunciando in un documento apparso sull'home page di Apple la volontà di esplicitare il rispetto per l'ambiente tra gli obiettivi che la sua azienda si pone. Per cambiare, tuttavia, occorre del tempo.

Così l'ennesima valutazione ambientale ricevuta dalla Mela in questi giorni può dirsi discreta, ma non brillante. Questa volta non parliamo della chart di Greenpeace, ma della valutazione dell'EPEAT, una ricerca governativa statunitense nata per suggerire alle istituzioni governative quali computer scegliere, in base a criteri ambientali.

Apple ha ricevuto solo quattro medaglie d'argento, in particolare per i MacBook Pro. Questo significa che sono stati raggiunti tutti i 23 criteri obbligatori e 14 dei 28 opzionali. Poco, se pensiamo che Toshiba ha ottenuto 5 ori, 15 argenti e 4 bronzi, mentre Dell ha ricavato 12 argenti. Inoltre i criteri ambientali applicati in Usa sono spesso più morbidi da quelli accettati qui in UE. Vedremo cosa cambierà in futuro.

[MacNN]

  • shares
  • Mail
58 commenti Aggiorna
Ordina: