Ballmer: "Android è selvaggio e iOS troppo controllato"

steve-ballmer-Reid-Hoffman

In una intervista-colloquio con Reid Hoffman, venture capitalist e cofondatore di LinkedIn, il CEO di Microsoft Steve Ballmer ha parlato delle debolezze intrinseche delle piattaforme Android ed iOS. Il primo sarebbe incontrollabile, mentre l'altro è troppo controllato; Windows, manco a dirlo, si pone esattamente a metà e per questa ragione è migliore. Peccato soltanto che per ora non lo voglia nessuno.

Dopo aver cantato le lodi di Sinofsky (che infatti è stato cacciato via, come Scott Forstall da Apple), Ballmer ha parlato di Android come di un ecosistema "un po' selvaggio," in cui esistono troppe varianti diverse e troppe piccole incompatibilità, soprattutto quando confrontiamo i dispositivi Amazon, Samsung e Google. con Apple, invece, si ha esattamente il problema opposto:

"Di contro, il sistema di Apple appare altamente sotto controllo e costa pure caro" ha affermato il CEO di Microsoft, citando i 1.000$ di prezzo dell'iPhone in Russia. "Come si fa ad ottenere la qualità pagandola il giusto e senza tutto questo controllo?"

Già, come si fa? Molto semplice: "il meglio dei due mondi lo trovate da noi" ha chiosato con grande serietà. Windows, in altre parole, costituirebbe l'alternativa mediana -aura mediocritas, diceva qualcuno- che mancava:

"Sul versante high end, gli utenti hanno Apple e Samsung, mentre nel low end una marea di prodotti. I nostri clienti vogliono un'alternativa, e questa è strategicamente un'opportunità diversa... il prodotto però deve essere grandioso. Windows 8 è lo smartphone più personale. Quando tiri fuori il telefono, vuoi vedere le cose che ti interessano."

Ovviamente non sarà un'impresa facile, ma Ballmer è convinto che non sia ancora tutto perduto. "Chi pensa che l'innovazione hardware nei dispositivi mobili stia per finire" conclude con la solita finesse "è un povero pazzo." Infondo, Microsoft "non vuole mica saltare al 60% in una notte." E infatti, secondo i dati diffusi da Gartner, Windows 8 si è conquistato appena il 2,4% delle consegne mondiali di smartphone nel Q3 20120. Ci sentiamo quindi di rassicurare Ballmer: una cosa del genere non ci era passata neppure lontanamente per la testa.

Photo | CNet

  • shares
  • Mail
21 commenti Aggiorna
Ordina: