iPad mini è l'incubo dei produttori di tablet con Windows 8

Nonostante le code di fronte agli Apple Store per l'inizio delle vendite dell'iPad mini non siano state così lunghe come per il lancio degli iPhone o del primo iPad, il potenziale di vendita del piccolo tablet della Mela sembra essere molto elevato, al punto da essere ritenuto più un'insidia per i nuovi dispositivi con Windows 8 che un concorrente dei più economici tablet con Android.

Shaw Wu, analista di Sterne Agee, sostiene infatti che il confronto con i piccoli tablet Android sia fuorviante, poiché il prezzo dell'iPad mini non è concorrenziale con questi prodotti, ma con i più costosi tablet equipaggiati con Windows 8:


Continuiamo a credere che l'iPad mini sia il peggior incubo per i concorrenti e probabilmente rallenterà l'acquisto dei tablet della concorrenza.
In particolare crediamo che questa finirà per essere una stagione di vendite natalizie molto dura per Windows 8.
Il tablet Microsoft Surface con Windows 8 RT venduto a partire da 599$ è indiscutibilmente troppo caro.

Il fatto che l'iPad mini sia considerato troppo caro è quindi un errore di valutazione, perché i veri concorrenti sono ancora più costosi:


La polemica ci riporta alla mente quello che accadde con l'iPod mini e l'iPod nano. Entrambi furono criticati perché erano troppo cari, ma alla fine i risultati di vendita furono superiori alle attese. Il motivo principale è l'elevata qualità unita ad un prezzo ragionevole e qualcosa di simile lo vediamo qui.

Come dire, aspettiamo di vedere quanti iPad mini e quanti tablet con Windows 8 verranno venduti nel periodo prenatalizio e poi tiriamo le somme.

  • shares
  • Mail
27 commenti Aggiorna
Ordina: