iFixit smonta anche l'iPad di quarta generazione

differenza lightning 30pin dock

Dopo la dissezione dell'iPad mini era solo una questione di tempo prima che il medesimo trattamento toccasse anche all'iPad di quarta generazione da 9,7". La differenza rispetto ai precedenti modelli, tuttavia, non è enorme; in buona sostanza, le grandi novità sono il potente processore A6X e il connettore Lightning.

A quanto si legge nel teardown di iFixit, l'iPad di quarta generazione costituisce in pratica una variazione al tema iPad che rientra nel normale ciclo di prodotto. Niente rivoluzione, quindi, ma semplice evoluzione. Al di là del chip A6X -unica miglioria di rilievo, derivata dall'A6 degli iPhone 5- le novità sono piuttosto modeste:


  • Display: prodotto da LG e non più da Samsung come nell'iPad di terza generazione. Segno che la guerra tra le due società inizia a dare i primi frutti.
  • Scheda logica: resta della medesima grandezza rispetto al modello precedente; cambia solo la disposizione di alcuni chip minori.

  • Connettore Lightning: è la nuova porta di connessione al computer che sostituisce lo storico Dock da 30 pin; l'aspetto curioso è che, in realtà, col nuovo connettore Apple non risparmia nulla in termini di spazio interno perché la circuiteria occupa il medesimo alloggiamento di prima. Ciò è visibile nell'immagine qui sopra, e sta a significare che il chip Lightning verrà compresso e miniaturizzato a partire dalla prossima revisione.

  • Fotocamera: è lievemente più spessa rispetto al modello precedente, ma entra nel medesimo incavo ricavato nel corpo del dispositivo.

  • Batteria: il numero di codice che la identifica, A1389, è lo stesso che troviamo nella terza generazione di iPad.

  • Memoria: 1GB in totale, raggiunti con due chip Elpida separati dal pacchetto della CPU A6X.

Le conclusioni di iFixit sono quanto mai significative. "È un po' come se l'iPad 4 costituisse il quarto tomo di una trilogia" rilasciato in fretta e furia, e soprattutto con una tempistica completamente inaspettata. Ecco perché l'articolo in questo caso somiglia più ad un "trova la differenze" che ad una recensione in vecchio stile. Qui di seguito la gallery con le immagini più significative: buona visione.







  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: