Safari: il miglior browser per i "pornofili"?


A dispetto dell'accoglienza freddina riservata alla versione Windows di Safari, dovuta soprattutto ai vari problemi che affliggono la release, l'utenza sta rivalutando le potenzialità del browser Apple, soprattutto grazie alla funzionalità Navigazione privata.
Questa funzione, presente fin dalle versione 2.0 per Mac, è stata pensata dai tecnici di Cupertino per garantire, qualora l'utente lo desideri, una navigazione ancora più sicura, evitando di registrare informazioni quali ID utente e password e di lasciarne traccia sul computer dei siti visitati.

Pare che questa sia un novità nel panorama dei browser per l'OS delle finestre; una novità che sembra essere gradita soprattutto ai più incalliti fruitori di pornografia online, che così non si devono preoccupare delle tracce lasciate durante le navigazioni particolarmente "calde".

Che dire: il mondo è bello perchè è vario, e quello delle finestre è ancora più bello perchè si scoprono sempre cose nuove ed educative...

[via TUAW]

  • shares
  • +1
  • Mail
49 commenti Aggiorna
Ordina: