Apple chiude ufficialmente MobileMe

Come previsto Apple ha ufficialmente chiuso i servizi web di MobileMe, ma per un periodo di tempo limitato consentirà agli utenti che ancora non lo hanno fatto di migrare il proprio account ed i propri dati su iCloud, in modo da trasferire le foto dalla Galleria ed i file da iDisk.

Nel Gennaio del 2000 Apple lanciò una serie di strumenti gratuiti per gli utenti Mac raccolti sotto il nome di iTools, che tra le altre cose comprendevano una casella postale con dominio @mac.com e la prima versione di iDisk. Dopo due anni e mezzo Apple rinominò il servizio .Mac aggiungendo ulteriori funzionalità, come un antivirus ed un utility di backup, e facendo pagare il servizio 99$ all'anno.

Nel 2008 in occasione del lancio dell'iPhone 3G, di iPhone OS 2.0 e dell'App Store, Apple rinnovò il servizio chiamandolo MobileMe. Il lancio tuttavia fu molto travagliato con continui problemi di accesso e frequenti stop del sistema.

Nel 2010 Apple cominciò ad offrire gratuitamente alcuni servizi di MobileMe, come ad esempio Find My iPhone, che prima era disponibile solo nel pacchetto a pagamento, mentre nel 2011 Apple cominciò a ritirare dagli store le confezioni di MobileMe, preparandosi al successivo lancio di iCloud.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: