Apple, 1 miliardo di dollari per un data center in Nevada

Stando ad un articolo pubblicato sul Reno Gazette-Journal, pare che Apple abbia intenzione di aprire un nuovo data center ed altre strutture non meglio identificate a Reno, in Nevada. Si tratta d'un investimento estremamente oneroso, per il cui completamento serviranno 1 miliardo di dollari e diversi anni di lavoro.

Evidentemente, a Cupertino il Nevada piace davvero tanto, e non solo per via della tassazione light che più light non si può. Molte fonti infatti danno praticamente per certa la costruzione d'un gigantesco data center con la mela all'interno del Reno Technology Park; e conferme arrivano anche dalla locale KRNV, costola della NBC:

Ben Briscoe di News 4 è all'incontro della commissione della Contea di Washoe, dove i dirigenti Apple stanno tenendo banco. [...] Mary-Sarah Kinner, l'addetto stampa dell'Ufficio del Governatore conferma il coinvolgimento dello Sviluppo Economico del suo Ufficio nei termini dell'accordo, finalizzato a portare Apple nel Nevada settentrionale.

Il data center, nome in codice "Progetto Jonathan," dovrebbe portare alla comunità qualcosa come 580 nuovi posti lavoro afferenti la costruzione in sé, una quarantina di posti fissi per la gestione ordinaria e 200 posizioni a chiamata nel momento dell'apertura. Sembrano numeri relativamente piccoli, ma per una realtà come Reno è oro puro.

La conferma ufficiale, pubblicata tanto per cambiare su AllThingsD, risale a pochissime ore fa:

"Speriamo di costruire il prossimo data center di Apple a Reno per supportare l'iTunes Store, l'App Store e i servizi incredibilmente popolari di iCloud." Ha dichiarato il portavoce Apple Kristin Huguet. "Se approvato, questo progetto espanderebbe la nostra presenza in Nevada e creerebbe centinaia di posti di lavoro relativi alla costruzione, più impieghi permanenti presso il data center che andrebbero ad aggiungersi ai quasi 400 impiegati Apple nello stato."

La nuova struttura -la cui costruzione dovrebbe avere inizio ad agosto- è solo il tassello d'un mosaico incredibilmente più grande, complesso e ramificato. Attualmente, infatti, Apple può contare sul ciclopico datacenter di Maiden, in North Carolina, e su quello più piccolo di Newark, in California; senza contare quello da 250.000$ a Prineville, in Oregon, attualmente in fase di costruzione.

  • shares
  • Mail