Addio iTunes, Apple elimina i riferimenti su Facebook e Instagram

Al WWDC 2019 suonerà l'ultima campana per iTunes. L'app verrà smembrata nelle sue funzioni fondamentali, e infine relegata alla storia dell'informatica. I segni di questa rivoluzione si vedono già.

In queste ore, Apple sta facendo un certosino lavoro di epurazione del brand iTunes da tutti i propri canali. Finisce un'epoca, in attesa dello spezzatino dell'app.

La pagina di iTunes sul sito Apple per il momento regge ancora, ma è abbastanza chiaro che l'app come la conosciamo sarà presto un ricordo del passato. Apple infatti ha già eliminato tutti i contenuti dalle sue pagine social dedicate ad iTunes: vuota la pagina Facebook, i cui post sono stati migrati sulla fanpage di Apple TV (compresi i suoi 30 milioni di like); e vuoto pure il profilo Instagram che ora invita a visitare il profilo dedicato ad Apple TV. Solo la controparte Twitter per il momento resiste, ma è evidente che non durerà molto.

Tutti i link ad itunes.apple.com delle canzoni vengono ora re-indirizzati ad music.apple.com, e sorte analoga è toccata agli altri tipi di contenuti come app, podcast, show televisivi, film e libri che ora puntano rispettivamente verso apps.apple.com, podcasts.apple.com, tv.apple.com, movies.apple.com e books.apple.com.

Insomma, a Cupertino si stanno preparando allo smembramento di iTunes nelle sue componenti principali, vale a dire Musica, Podcast e Libri e TV. Un'app diversa per ognuna delle sue funzionalità, il che significa che diremo finalmente addio alla libreria pachidermica con dentro di tutto e di più, compresi gli aggiornamenti e i backup di iPhone e iPad. Sostanzialmente una bella notizia, ma ci assale un dubbio; non è che poi Apple ci fa lo scherzetto, costringendoci a passare ai piani iCloud a pagamento per effettuare i backup dei dispositivi? Quella sì che sarebbe una fregatura colossale.

  • shares
  • Mail