iPhone, l'anno prossimo Touch ID nel display e nuovo iPhone SE2

Lasciate perdere gli iPhone di quest'anno. Le verità sono previste per quelli dell'anno prossimo: arriva il Touch ID integrato nel display, e torna pure iPhone SE2.

Se stavate aspettando l'occasione giusta per cambiare smartphone, forse converrà aspettare ancora un giro; mentre quest'anno ci si aspetta un'altra semplice evoluzione di prodotto, infatti, nel 2020 arrivano iPhone decisamente più innovativi che solleticheranno la vostra carta di credito.

Secondo gli analisti di Barclays, iPhone 11 non porterà in dote grandi novità; a parte la fotocamera ipertrofica e il processore aggiornato, infatti, grossomodo manterrà inalterate aspetto e feature. Ma col modello successivo, cambia tutto:


  • Poche Novità nel 2019: L'unica novità di rilievo del trittico di iPhone che sarà presentato dopo l'estate, in pratica, consiste nella fotocamera a tre lenti.

  • 3D Touch: La feature che distingue il grado di pressione sul display sparirà nei modelli 2019, soppiantata dal più economico Touch Aptico.

  • iPhone XR2: Il successore dell'iPhone XR in arrivo dopo l'estate avrà 4GB di RAM, e non più 3 come ne modelli precedenti.

  • iPhone 2020: Gli smartphone Apple dell'anno prossimo saranno davvero innovativi. Introdurranno il 5G, funzionalità 3D nella fotocamera posteriore e soprattutto Touch ID integrato nel display grazie alle tecnologie di acoustic fingerprint.

  • iPhone SE2: Il successore di iPhone SE -che dovrebbe essere ribattezzato iPhone XE- tornerà nel 2020 con Face ID e la componentistica interna di iPhone 8, il tutto in uno scrigno da soli 4 pollici.


Dual Audio


Infine, una chicca che è emersa in queste ore, slegata dall'analisi di Barclays. A partire da quest'anno, tutti i nuovi iPhone consentiranno di collegare 2 AirPods contemporaneamente, o in alternativa due auricolari Bluetooth di altra marca. Lo ha appena rivelato l'affidabile sito giapponese Mac Otakara.

Ciò consentirà di inviare ad esempio le indicazioni delle mappe al computer di bordo in auto, e la musica nelle cuffie dell'autista; oppure, permetterà agli amici di ascoltare i medesimi brani senza dover fisicamente condividere anche gli auricolari. E poiché la feature è in realtà già inclusa nelle specifiche di Bluetooth 5, è possibile che Apple decida di introdurla anche in iPhone 8, iPhone X, iPhone XS iPhone XS Plus con un aggiornamento software.

  • shares
  • Mail