Samsung Fold, ancora non si sa quando verrà lanciato

Alcune dei Galaxy Fold inviati alle testate giornalistiche per le recensioni si sono rotti dopo poche ore di uso. Il display pieghevole non ha retto ai test.


Aggiornamento dell'8 maggio 2019

A poche ore dall'invio ai giornalisti per i test di rito, tre dei primi Galaxy Fold in circolazione hanno riportato danni ingenti al display. Tanto, da costringere Samsung a rimandare il lancio ufficiale del dispositivo per "irrobustire la protezione del display." Peccato che, ad oggi, non si veda luce in fondo al tunnel.

Tutto è iniziato quando, nella Redazione di The Verge, si sono accorti di un rigonfiamento comparso all'improvviso sullo schermo del Fold. Pare che si trattasse di un granello di qualcosa che è entrato nel meccanismo pieghevole: fatto sta che, di lì a poco, la pressione continua ha leso del tutto il pannello frontale.

E non pensiate a drop test estremi tipo le torture che infliggono ad iPhone. Il dispositivo è stato usato per "normali attività da telefono."

Storia analoga in Redazione da CNBC, quando lo schermo del Fold ha iniziato a lampeggiare all'improvviso come si vede nel video qui di seguito; poi, la rottura definitiva dopo neppure un giorno d'uso.

In alcuni casi, si è iniziata anche a scollare in un angolo la pellicola posta a protezione del display; in assenza di istruzioni specifiche, alcuni giornalisti l'hanno rimossa, senza sapere che in realtà ciò avrebbe accelerato il processo di distruzione. È il foglio di plastica trasparente che si vede nella Gallery in cima al post.

In risposta all'emergenza mediatica, Samsung ha congelato il lancio e rilasciato un comunicato stampa ufficiale in cui afferma che:


  • 1. Il debutto sul mercato del Fold è rimandato.

  • 2. Rivelerà la nuovo data di lancio ufficiale nelle prossime settimane.

  • 3. Ammette che il dispositivo "ha bisogno di ulteriori miglioramenti che potrebbero assicurare la migliore esperienza utente possibile."

  • 4. Spiega che il meccanismo cardine ha delle aree di debolezza esposte verso l'esterno che potrebbero aver aggravato la situazione.

Aggiornamento Ma ora la situazione è perfino peggiorata: ad oggi, infatti, la sud coreana non è in grado di fornire una nuova data ufficiale. Anzi, nelle mail di scusa diramate in queste ore agli acquirenti, Samsung scrive:

Se non avremo notizie da te, e se non l'avremo spedito [il Fold, n.d.A.] entro il 31 maggio, il tuo ordine sarà cancellato automaticamente.

Una mossa saggia, intendiamoci, che previene una marea di potenziali problemi perfino più grossi. E c'è da dire che che non tutte le unità di prova hanno fatto la stessa fine; forse dunque si è trattato solo di sfortunate coincidenze, ma come incipit, partiamo proprio male. Considerato il prezzo monstre a cui è venduto il Fold -parliamo di 1.980$, mica bruscolini- magari era una figuraccia che si poteva e doveva evitare. Il prodotto, in altre parole, non era ancora pronto.

A questo punto sono legittimi i dubbi sulla bontà dei display pieghevoli, e soprattutto bisogna riconoscere che forse Apple ha visto giusto quando ha glissato su questa tecnologia. Il tempo ci dirà chi aveva ragione; nel frattempo, agli utenti Samsung non resta che attendere.

  • shares
  • Mail