AirPods, guida definitiva agli auricolari wireless di Apple

Cos'è AirPods? Quali sono i comandi di Siri supportati? Come risolvere eventuali problemi? Quali funzionalità avanzate e trucchi segreti nasconde? Qui trovate la risposta a tutte le vostre domande.

Cos'è AirPods


Rilasciati nel 2016, AirPods sono gli auricolari senza fili di Apple. Piccoli, minimalisti e leggeri, ma dotati di una notevole autonomia e una portata del Bluetooth davvero encomiabile, sono praticamente ovunque: per strada, nella Metro e addirittura in tv.

Si tratta di un dispositivo molto avanzato, dotato di sensori e microprocessore. In particolar modo, dispone del chip W1 di Apple, un accelerometro per i gesti (basta tamburellare un paio di volte su un auricolare per attivare Siri), due sensori ottici (per capire quando sono nelle orecchie, e avviare o bloccare la musica di conseguenza), due microfoni beamforming che garantiscono una ricezione pulita della voce e un secondo accelerometro per il rilevamento del parlato.

Ma l'aspetto più intrigante è la facilità con cui si abbinano ad iPhone: basta aprire l'astuccio vicino al telefono, e dare ok; e da quel momento, gli AirPods saranno legati al vostro account iCloud.

L'autonomia è di 5 ore su singola ricarica, ma basta tenere 15 minuti AirPods nella custodia, per avere altri 3 ore di autonomia; in totale si può arrivare a 24 ore complessive di riproduzione musicale prima che si scarichino AirPods e custodia.

Feature di AirPods


AirPods possiede feature molto speciali che li rendono unici, e sebbene in teoria possano funzionare con qualunque dispositivo e computer che supporti il Bluetooth, sono stati progettati in particolar modo per dare il meglio di sé in solo con gli altri prodotti della mela. Ecco nel dettaglio le funzionalità supportate:


  • Niente cavi

  • Ottima vestibilità

  • 5 ore di autonomia e 24 ore totali con l'astuccio di ricarica

  • Configurazione Auto-Magica con iPhone, iPad, Mac e Apple Watch

  • Switch rapido del collegamento tra iOS e Mac

  • Riproduzione musicale automatica non appena vengono indossati

  • Riproduzione musicale in pausa non appena li sfilate

  • Possibilità di usare anche solo un auricolare per volta

  • Tamburellare due volte attiva Siri

  • In alternativa, tamburellare consente di cambiare traccia o mettere in play/pausa la musica

  • Il Chip W1 aumenta l'efficienza energetica e la portata del Bluetooth

  • Microfono per chiamate separate dal microfono per Siri

Dispositivi Compatibili con AirPods


Dispositivi iOS: AirPods funzionano perfettamente con tutti gli iPhone, iPad e iPod touch aggiornati ad iOS 10 o versioni successive. Ciò di fatto include iPhone 5 e tutti quelli venunti dopo, iPad mini 2 e versioni successive, l'iPad di quarta generazione e successivi, tutti gli iPad Air e tutti gli iPad Pro, oltre ovviamente all'iPod touch di sesta generazione.

Computer Mac: AirPods si abbinano automaticamente con qualunque Mac dotato di macOS Sierra o versioni successive. Ciò include i MacBook fine 2009 e versioni successive, i MacBook Pro metà 2010 e versioni successive, i MacBook Air fine 2010 e versioni successive, i Mac mini metà 2010 e versioni successive, gli iMac metà 2010 e versioni successive e tutti i Mac Pro recenti.

Utilizzare AirPods


Configurare AirPods e iPhone è addirittura banale, anche perché fanno da sé; tuttavia l'uso quotidiano -benché molto intuitivo- potrebbe non essere necessariamente immediato. In altre parole, ci sono due o tre cosette che dovete imparare per poter sfruttare al meglio questo dispositivo. Ecco come connetterli ad Apple TV, allungare la vita della batteria, verificare i livelli di carica su Apple Watch e iPhone, e infine tre trucchi che probabilmente non conoscevate per gestire le telefonate su AirPods.

AirPods & Android


Come già detto, potete utilizzare AirPods con qualunque dispositivo, compresi quelli Android. L'unica fregatura è che dovrete rinunciare a gran parte delle feature che rendono innovativi questi auricolari. In altre parole, abbinati a dispositivi non Apple, diventano comunissimi auricolari Bluetooth. Qui di seguito approfondiremo quali feature si perdono, e come effettuare l'abbinamento.

Risoluzione dei Problemi & Manutenzione


Sebbene in teoria siano studiati per liberare l'utente dal tedio delle configurazioni, ogni tanto anche gli auricolari wireless con la mela danno i numeri, o hanno bisogno di manutenzione. Qui vi spieghiamo cosa fare se perdete uno dei due auricolari, come si puliscono e come risolvere i problemi più comuni.

Acquisto


Comprare AirPods in Apple Store significa anche pagarli a prezzo pieno. Il nostro consiglio è di acquistarli online per ottenere risparmi che possono arrivare anche a più di 30-50€ sul prezzo di listino. Non sorprende dunque che, al momento della stesura di questo post, sulla pagina ufficiale di AirPods su Amazon risultino terminate: conviene buttare un occhio di tanto in tanto, perché vanno a ruba. In alternativa c'è sempre il caro e vecchio eBay.

Domande & Risposte


Reggono il Sudore?
Ufficialmente, gli AirPods non sono water-resistant quindi in teoria non andrebbero usati durante un allenamento. La prossima versione lo sarà, ma per il momento vi consigliamo di asciugarle di tanto in tanto quando siete in palestra.

Sono Comodi?
In linea di massima gli AirPods sono studiati per adattarsi alla maggior parte dei padiglioni auricolari senza creare fastidi, ma può succedere che per qualche utente la cosa non funzioni. Nel caso di orecchie particolarmente piccole, ad esempio, si può sperimentare un certo fastidio nel lungo termine.

Sono i Migliori sul Mercato?
Potete cercare tutte le recensioni e i video-confronti che volete, ma alla fine il verdetto è grossomodo sempre lo stesso. Grazie alla qualità audio più che adeguata, e alle feature uniche di cui dispongono, restano i migliori auricolari da abbinare ad un iPhone. Non a caso sono tanto diffusi.

Qual è il futuro di AirPods?


Nelle scorse settimane, Apple ha lanciato la seconda generazione di AirPods, auricolari wireless dotati di una qualità audio più che discreta (soprattutto rispetto alla prima versione), ricarica wireless e supporto ad 'Hey Siri.' Più che di un aggiornamento importante, tuttavia, si tratta solo di una revisione minore.





Per il futuro, Apple ha in programma ben altre cosette, e ben più interessanti, come ad esempio i sensori per il monitoraggio della salute umana, oltre ovviamente alla scocca water-resistant, una qualità audio superiore e molto altro. Una necessità dettata anche dalla concorrenza che incalza sempre più. Qui di seguito trovate tutti i più recenti rumors su quelli che, momentaneamente, abbiamo ribattezzato AirPods 3:

  • shares
  • Mail