iCar, la tecnologia di Apple è la peggiore di tutti

È da aprile 2017 che Apple percorre le strade di Cupertino coi suoi SUV a guida autonoma, ma oggi per la prima volta possiamo leggere la documentazione rilasciata al Dipartimento dei Trasporti USA, e quel che scopriamo è sorprendente: la tecnologia della mela sembrerebbe quella più acerba di tutti.

Guardate il grafico che trovate in cima al post. Raccoglie il numero di disengagement registrati per ogni miglio percorso; vale a dire, quante volte è dovuto intervenire l'autista di sicurezza disinserendo il sistema di guida autonoma, e correggendo a mano la traiettoria. E Apple è l'ultima in classifica.

E così, su 1.000 miglia percorse, mentre Google Waymo ha registrato appena 0.09 disengagement su un totale di 11.154,3 miglia percorse, Apple ha dichiarato la bellezza di 871,65 disengagement. E intendiamoci, i fattori che possono contribuire a questa défaillance sono molteplici: magari la mela percorre circuiti più complessi, o magari gli autisti Apple sono eccessivamente cauti. Ma c'è anche una ragionevole possibilità che la tecnologia messa a punto non sia evoluta come quella di Google e degli altri competitor.

Dopotutto, Apple ha iniziato i test su strada più tardi rispetto la concorrenza, dunque ha letteralmente percorso meno kilometri di tutti. E c'è da considerare anche che non esiste un protocollo unificato per segnalare i disengagement: si tratta di segnalazioni spontanee, caratterizzate da dinamiche che variano da società a società.

Ad ogni, modo, per il momento, il numero di incidenti resta basso per tutti. Ad oggi, i veicoli con la mela sono stati coinvolti in una collisione solo in due casi, uno a settembre col veicolo in modalità automatica e l'altro ad ottobre, con la guida manuale inserita; e in entrambi gli eventi, la colpa era dell'altra parte.

  • shares
  • +1
  • Mail