WWDC 2019: rivivi tutto il Live minuto per minuto

  • 17.00

    Si comincia alle 19.00......

  • 18.23

    Tutto pronto per il Live...

  • 18.27

    Benvenuti al Live di Melablog. Avete già dato un'occhiata a tutte le novità attese

  • 18.29

    Indovinate un po'? Rumors last-second affermano che la versione di iOS per iPad cambia nome e si dirama da iPhone-iOS. Si chiamerà iPadOS.

  • 18.45

    Stanno facendo accomodare sviluppatori e stampa.

  • 18.56

    Dai dai dai, ci siamo quasi

  • 18.48

    Partita la musica... Ci siamo

  • 19.00

    La canzona che si sente è BOOM degli X Ambassadors

  • 19.01

    Parte il solito filmato introduttivo. Descrive la frustrazione degli sviluppatori durante la fase di sviluppo del software, e la soddisfazione quando riescono

  • 19.03

    Welcome to WWDC 2019. Tim Cook sale sul palco

  • 10.04

    Tim Cook saluta tutti. "Siamo ispirati dai milioni di sviluppatori di tutto il mondo."

  • 19.04

    "Per molti di voi è il primo WWDC. Benvenuti." Ora si parla di Apple, dei servizi e soprattutto dell'integrazione dell'ecosistema.

  • 19.05

    Cose come Apple News, Apple Arcade, Apple Card, Apple TV+

  • 19.06

    Ora mostrano "For All Mankind" la nuova serie di Apple. Dai produttori di Battlestar Galactica. È una serie in cui i russi sono arrivati per primi sulla Luna.

  • 19.09

    Visto il trailer. Boh, a noi non è sembrato granché. Tim Cook sembra entusiasta. Ovviamente, consiglia di vederla con l'app TV su Apple TV 4K e tvOS.

  • 19.10

    tvOS: cambia l'interfaccia. E arriva il supporto multi-utente per Apple TV. Tipo Netflix, ma direttamente su Apple TV.

  • 19.11

    I testi delle canzoni saranno mostrati in automatico e sincronizzati con la musica in riproduzione su Apple TV.

  • 19.12

    Apple Arcade supporterà i controller di Xbox One e PlayStation DualShock 4.

  • 19.12

    Nuovi screensaver 4K. Stavolta si va sotto il mare grazie alla collaborazione con BBC Natural History.

  • 19.13

    Apple Watch. Si parla di watchOS 6.

  • 19.14

    Kevin Lynch sale sul palco.

  • 19.15

    Con watchOS 6, arrivano nuovi quadranti. Quelli che erano stati previsti dai rumors, comunque.

  • 19.16

    Arrivano i promemoria, l'app Calcolatrice e AudioLibri. Le app potranno girare nativamente su Apple Watch e in modo totalmente indipendente dall'app omologa su iPhone.

  • 19.17

    Accesso esteso alle API di Apple Watch. Streaming, podcast, Musica, Sport. E arriva l'App Store per Apple Watch. Acquisto e download accadono direttamente su Apple Watch.

  • 19.19

    Nuove funzionalità di salute e fitness.

  • 19.19

    Arrivano gli Activity Trends, che mostrano miglioramenti o peggioramenti nel successo a lungo termine degli allenamenti. Così da motivare gli utenti.

  • 19.20

    Altra feature di watchOS 6: se l'orologio determina che c'è troppo rumore ambientale, vi avvisa. Per proteggere l'udito. Ovviamente, l'audio non viene salvato, né inviato ad Apple. Avviene tutto su Apple Watch.

  • 19.22

    watchOS 6 introduce il monitoraggio del ciclo per le donne.

  • 19.23

    Tutte queste nuove informazioni vengono aggiunte automaticamente nell'app Salute e caricate -con crittografia su iCloud-.

  • 19.26

    L'App store sembra molto facile da fruire, nonostante lo schermo tanto piccolo.

  • 19.27

    Arrivano anche nuovi cinturini. Tim Cook torna sul palco.

  • 19.27

    Finalmente si parla di iOS 13!

  • 19.28

    iOS 12 ha registrato un successo enorme. È presente sull'85% dei dispositivi iOS del mondo, laddove l'ultima versione di Android solo l'8%.

  • 19.29

    iOS 13 si concentra sulle prestazioni, non diversamente da iOS 12.

  • 19.30

    30% di prestazioni in più col Face ID, e quando scaricate le e app ora ci mettono la metà del tempo; metà del tempo a scaricarle e a caricarle quando le aprite.

  • 19.31

    iOS 13 introduce la Modalità Dark, come ampiamente previsto dai rumors. Aveva molto senso, visto che abbatte i consumi dei display OLED.

  • 19.32

    Tutto l'OS è ora scuro, quando si abilita la Modalità Dark.

  • 19.34

    Quando inviate una foto, iOS 13 suggerisce come contatti di invio le facce degli utenti compresi nelle foto! Geniale!

  • 19.34

    Dark Mode è molto carino.

  • 19.35

    Safari, Note e Promemoria sono stati ottimizzati e aggiornati. In particolare, Promemoria è stata completamente riscritta per diventare l'app definitiva di ToDos. Safari può cambiare le impostazioni di font e privacy per ogni singolo sito Web. L'app Note introduce le Gallery e il supporto alle cartelle condivise.

  • 19.37

    L'app Mappe è ancora più precisa e utile. Grazie a centinaia di macchine e aerei equipaggiati con Lidar sono stati percorsi oltre 4 milioni di kilometri. Il tutto per avere mappe più precise.

  • 19.39

    L'intera cartografia degli USA è stata rifatta da zero, così come quella di molti altri paesi. Arriva inoltre la funzionalità "Look Around" che permette di vedere una zona in stile Google Street View. Quando ci si muove, sembra di essere sopra un drone. Molto carino.

  • 19.41

    Traffico in tempo reale, e rispetto per la privacy è che è "un diritto umano fondamentale" secondo Apple.

  • 19.42

    Per proteggere la privacy degli utenti, Apple bloccherà le app che effettuano la scansione di Bluetooth e WiFi per tentare di superare le impostazioni di privacy di iOS e risalire alla posizione dell'utente.

  • 19.43

    Arriva una nuova tecnologia chiamata "Sign in with Apple" e che permette di entrare in Facebook o Google col Face ID e con maggiore tutela per la privacy.

  • 19.44

    iOS 13 addirittura creerà automaticamente indirizzi farlocchi per voi, quando vi iscrivete ai servizi e non vi va di consegnare le vostre vere generalità. Geniale!

  • 19.45

    HomeKit è stato aggiornato per preservare ancora di più la privacy. Con Secure Video, i video vengono inviati crittografati su iCloud e nessuno può visualizzare le immagini che vi riguardano, neppure Apple.

  • 19.45

    10 giorni di registrazioni gratuitamente disponibili su iCloud, e non andrà a scalfire la vostra quota di spazio. Sono già supportate Netatmo, Logitech, e Eufy.

  • 19.47

    E poiché i dispositivi direttamente connessi ad internet possono essere hackerati, Apple pone uno strato software in mezzo chiamato HomeKit for Routers, che fa da firewall per gli accessori connessi. Supportati alcuni prodotti Linksys, Eero, e Charter/Spectrum.

  • 19.48

    Ora si può impostare in Messaggi un Animoji o una foto profilo da mostrare ai contatti, in stile WhatsApp.

  • 19.49

    Arrivano nuove opzioni per i Memoji, dagli AirPods ai rossetti, compresi i piercing. Come abbiamo fatto a vivere senza?

  • 19.50

    I Memoji stickers verranno incorporati nella tastiera Emoji e saranno supportati da tutti i dispositivi con A9 o processori successivi.

  • 19.51

    Aggiornate le app Foto e Fotocamera, e portate a "nuovi livelli" grazie alle nuove feature e ai controlli che contribuiranno a rendere i vostri scatti ancora più belli.

  • 19.52

    Finalmente è possibile ruotare i video direttamente dalla schermata di modifica dei video nell'app Foto o nel Rullino.

  • 19.53

    Arriva un "nuovo modo di esplorare le fotografie."L'app Foto diventa ancora più intelligente, e raccoglie gli scatti in modi nuovi, smart, comprensibili, e soprattutto di facile comprensione.

  • 19.55

    I video nella nuova app Foto partono automaticamente, e la vista per "Giorni" "Mesi" e "Anni" diventa finalmente utile grazie all'intelligenza artificiale. Niente più ammassi di foto tutte uguali e indistinguibili.

  • 19.56

    L'app Foto mostrerà gli scatti e li organizzerà in base al contesto.

  • 19.57

    Davvero tante novità, e anche molto utili. Davvero bravi.

  • 19.57

    Ora si parla di AirPods, HomePod, CarPlay, e Siri.

  • 19.58

    Siri diventa capace di leggere automaticamente i messaggi in arrivo e permette di rispondere. Funziona con Messaggi e tutte le app che supportano SiriKit, quindi anche WhatsApp.

  • 19.59

    Arriva la condivisione audio su AirPods, la possibilità di passare chiamate o musica direttamente ad HomePod grazie handoff. HomePod riconoscerà inoltre chi sta parlando, e adatterà contenuti e risposte in base all'impronta vocale dell'utente.

  • 20.01

    Gigantesco aggiornamento per CarPlay. Nuova dashboard, e aggiornamento importante dell'app Mappe. Siri in CarPlay ora supporta le app di terze parti come Pandora e Waze.

  • 20.02

    L'app Comandi di Siri ora è integrata in IOS 13, e le scorciatoie create vengono aggiunte automaticamente alla lista dei comandi disponibili. Ci saranno molte nuove automazioni suggerite in base alle proprie abitudini.

  • 20.03

    Cambia un po' la voce di Siri grazie a Neural text to speech, che ora diventa molto più naturale e capace di comprendere meglio le frasi lunghe. Per lo meno in inglese.

  • 20.04

    Le chiamate anonime ora possono essere inviate direttamente alla segreteria telefonica.

  • 20.04

    L'account aziendale di iCloud ora potrà essere separato da quello privato. Gli utenti in altre parole potranno avere due account diversi e farli interagire a seconda della loro convenienza.

  • 20.05

    iPad ha ricevuto un trattamento speciale nel corso degli anni. A lui sono state dedicate feature uniche nel mondo iOS. Per questo, Apple ha deciso di dividerne lo sviluppo da iPhone. Arriva iPadOS

  • 20.06

    Le icone sono più fitte; si può infilare widget direttamente nella schermata Home.

  • 20.07

    Multitasking ora ha lo Slideover. Si può spostare più app contemporaneamente. E visualizzare due finestre affiancate della stessa app. Si può mettere due documenti Word o Pages uno di fianco all'altro, fare copia incolla, trascinare elementi dall'uno all'altro etc.

  • 20.08

    Drag and drop ancora più efficace, funziona pure col nuovo App Expose per iPad.

  • 20.10

    L'app Files ora ha la vista a Colonna come il Finder su Mac, e in iCloud Drive arriva la condivisione cartelle tipo Dropbox. Supporto integrato per il protocollo SMB (condivisione Windows), e accesso ai dati di USB drive e SD. Importazione automatica foto dalla fotocamera.

  • 20.11

    Safari su iPad introduce una qualità di navigazione "di classe Desktop."

  • 20.12

    Safari per iPad non chiederà più versioni mobili dei siti, ma versioni desktop. Compatibile con Google Docs, SquareSpace e Wordpress. Integrerà un Download manager per scaricare file come su computer, e 30 nuove scorciatoie da tastiera.

  • 20.13

    Su iPad, gestire e scrivere del testo è ancora più semplice immediato. Addio a lente d'ingrandimento quando si sposta il cursore, e nuovo gesti: tre dita verso sinistra per annullare (equivalente di Mela Z). Movimento a pinza per copiare e incollare.

  • 20.14

    Apple Pencil fino ad oggi aveva una latenza di 20ms. Con iPad OS 13 arriva a soli 9ms.

  • 20.16

    La palette di Apple Pencil su iPad è stata rivista, e ora può essere spostata e rimpicciolita.

  • 20.17

    Tra l'altro, le feature di copia, incolla e taglia funzionano sostanzialmente con qualunque app, e per qualunque contenuto.

  • 20.19

    Finalmente si parla del Mac!

  • 20.20

    Arriva il nuovo Mac Pro, ispirato al design del vecchio 5G.

  • 20.21

    Il famoso Mac Pro modulare è finalmente arrivato.

  • 20.21

    Onestamente? Non ci sembra bellissimo. Comunque supporta processori Xeon fino a 28 core.

  • 20.22

    Fino a 1TB di memoria RAM, grazie a 12 slot. 8 Slot PCI slot per l'espandibilità. 300 watt di potenza. 2 porte 10Gb Ethernet. 2933MHz ECC 6 canali di memoria.

  • 20.24

    Arriva anche MPX Module, un box per scheda grafica aggiuntiva. Se ne possono montare fino a due contemporaneamente. GPU Radeon Pro 580X, Radeon Pro Vega II (14 teraflops, 32GB HBM2) o due Vega II.

  • 20.27

    La connessione tra le due GPU avviene tramite Infinity Fabric Link. 56 Teraflop e 128GB di memoria HBM2 totale. Un mostro di potenza.

  • 20.28

    Il nuovo Mac Pro supporta fino a 12 stream a 4K o 3 da 8K. Addio ai Proxy, insomma. Ha dissipatori enormi e ventole generose, ma produce lo stesso rumore di un iMac Pro. Ha ruote opzionali, per chi volesse poggiarlo per terra.

  • 20.29

    Adobe, Autodesk, Serif, e Blackmagic supportano tutte il nuovo Mac Pro già adesso. SideFX, RED, Unreal, Avid. Effetti in tempo reale a 8K. Davvero notevole.

  • 20.30

    Il motore di rendering Redshift su Mac. A questo punto ci domandiamo: tutto fighissimo, ma quanto costerà una macchina del genere? Ci fa già paura...

  • 20.32

    Comunque il design è veramente... come dire, controverso? A voi piace?

  • 20.34

    Potente è potente. Espandibile è espandbile. Ma quanto costerà? Per ora illustrano il nuovo schermo.

  • 20.35

    Il nuovo Cinema Display supporta HDR. Pannello 6K da 32 pollici. Più grande rispetto all'iMac 5K.

  • 20.39

    Vetro con nanotecnologie anti-rfilesso e nuovo sistema di retroilluminazione. Ogni LED del display è stato singolarmente calibrato. Luminosità massima di 1600 Nit.

  • 20.39

    Ottimi livelli di contrasto.

  • 20.40

    Non si chiamerà Cinema Display. Ma Pro Display XDR. Steve Jobs ha avuto un sussulto, secondo noi. 120 milioni di pixel totali.

  • 20.41

    Il braccio meccanico che lo sostiene è costruito per controbilanciare il peso del display. Quando lo si sposta, pesa come una piuma. In ogni caso, può anche essere appeso al muro tramite asta standard VESA.

  • 20.42

    Ed eccoci alle noti dolente. Il nuovo Mac Pro è figo e potente, ma parte da 6.000 dollaroni. Praticamente, per una workstation media, parliamo di 10.000€ escluso monitor, prezzi italiani.

  • 20.43

    Un rene per il Mac Pro. E il Pro Display XDR costa l'altro rene: 5.000 dollaroni più VAT e passa la paura (per la versione standard. Quella con nano-particelle costa 1.400 Euro in più). Sono quasi 6.000€ qui in Italia. Pure le staffe VESA sono care: $199. Lo stand di supporto costa $999.

  • 20.46

    E ora si parla di macOS 10.15! La nuova versione si chiama macOS Catalina.

  • 20.46

    Grosse novità per iTunes. Le opzioni di sync di iPhone e iPad sono state integrate nella barra laterale del Finder. Geniale.

  • 20.48

    Ricerca per testo attraverso l'app Podcast su Mac. L'app TV sbarca su Mac.

  • 20.48

    Arriva SideCar. In pratica, iPad diventa un display esterno per il Mac. E Apple Pencil trasforma come una tavoletta grafica. Funziona sia senza fili che coi fili.

  • 20.50

    Voice Control consente di controllare completamente Mac e iPhone solo con la voce. Grazie alle nuove opzioni di Accessibilità. È veramente roba SPETTACOLARE.

  • 20.52

    Find My, l'app "Trova." Trova amici e Trova iPhone in un'unica app. Trova Mac e dispostivi anche se sono disattivati. Funziona attraverso la rete di utenti Apple ed è GENIALE grazie al Bluetooth. Aumentano esponenzialmente le possibilità di ritrovare un iPhone o un Mac rubato.

  • 20.54

    Arriva Activation Lock anche per Mac, come iPhone e iPad. Se ve lo rubano, non possono farci nulla. Ma serve il chip T2.

  • 20.55

    Creare app per Mac partendo da quelle per iPad diventa semplicissimo grazie a Apple Catalyst.

  • 20.56

    Tempo d'Uso sbarca su Mac. La feature che dice quanto tempo passate sulle applicazioni.

  • 20.57

    Si può creare applicazioni per Mac in pochissimo tempo, ore o pochi giorni. Tant'è che Twitter riporterà Twitter su Mac con un'app nativa.

  • 20.59

    Craig Federighi sta ricapitolando. Le novità probabilmente sono finite qui, e stavolta non si può dire che siano state poche. Davvero tanta roba sul fuoco, e alcune cosette piuttosto interessanti.

  • 20.01

    Arriva RealityKit. Rende possibile creare rendering fotorealistici, effetti, animazioni e fisica. È spettacolare, gli oggetti 3D sono immersi nella realtà e con ARKit 3 è possibile catturare i movimenti di qualcuno.

  • 21.03

    Minecraft ora funzionerà con ARKit 3.0. Grazie a questa tecnologia, si può entrare nei giochi. Però non sembra molto precisa.

  • 21.06

    In pratica, Minecraft diventa gigante grazie alla Realtà Aumentata, e la nostra immagine finisce nel gioco. In teoria è molto immersivo, ma vedremo in futuro cosa si inventeranno gli sviluppatori.

  • 21.08

    Minecraft Earth arriva questa estate. Solo su iOS, ovviamente.

  • 21.10

    Arriva il nuovo framework SwiftUI. Roba molto tecnica, ma ci fidiamo di Federighi quando dice che è potente 😂In pratica, grazie a questa novità, creare interfacce per iOS e Mac è ancora più veloce e immediato.

  • 21.13

    Demo di SwiftUI. A giudicare dagli applausi, gli addetti del mestiere hanno gradito.

  • 21.16

    Tim Cook torna sul palco. Parte il riepilogone.

  • 21.17

    Le Beta per sviluppatori saranno rese disponibili oggi. Le Beta pubbliche a luglio. Il rilascio come sempre in autunno.

  • 21.18

    Il live si conclude qui. Siete rimasti contenti delle novità? Parliamone nei commenti e sui nostri canali social. E non dimenticate di tornare su queste pagine per i post di approfondimento. Grazie a tutti di averci seguito, e buona serata.

I Rumors Precedenti


Aggiornamento del 14 marzo 2019:

Apple ha appena ufficializzato le date della prossima conferenza dedicata agli sviluppatori. Come ampiamente previsto, le date andranno dal 3 al 7 giugno prossimi; le iscrizione sono già aperte e i biglietti costano 1.599$, in linea con gli anni precedenti.

In realtà era già tutto chiaro da mesi, sebbene non fosse ancora stato annunciato nulla a livello formale, tant'è che già diverse settimane fa potevamo affermare con certezza che il WWDC 2019 si sarebbe tenuto a inizio giugno -dal 3 al 7- al McEnery Convention Center in San Jose, in California.

Bastava scorrere il calendario prenotazioni dell'Ufficio Affari Culturali della Città di San Jose per scoprire che, proprio in quelle date, c'era una voce Team San Jose 2019 WWDC organizzata ufficialmente da "Apple/Team San Jose." Dunque, non esisteva praticamente nessun dubbio a riguardo.

Sono date che avevano molto senso anche prima di questa rivelazione. Infatti nel 2018, il WWDC si è tenuto tra il 4 e l'8 giugno, laddove nel 2017 era tra il 5 e il 9; l'evento costituisce la vetrina con cui Apple annuncia le novità per gli sviluppatori integrate nelle nuove versioni dei suoi OS: iOS 13, macOS 10.15, watchOS 6 e tvOS 13.

Ovviamente, non appena questa notizia è diventata di dominio pubblico, la mela ha provveduto a cancellare ogni riferimento al WWDC o a sé stessa, nel (vano) tentativo di sviare l'attenzione. Troppo tardi, in ogni caso, perché qui di seguito c'è lo screenshot che la incastra.

  • shares
  • Mail