iPhone 11 ricaricherà altri iPhone, AirPods e Apple Watch

La ricarica wireless veloce non è l'unico superpotere di iPhone 11. A quanto pare, sarà in grado di ricaricarsi da entrambi i lati, e di erogare energia senza fili ad altri iPhone o AirPods.


Aggiornamento del 25 marzo 2019

La ricarica wireless veloce non è l'unico superpotere di iPhone 11. A quanto pare, sarà in grado di ricaricarsi da entrambi i lati, e di erogare energia senza fili ad altri iPhone, AirPods e Apple Watch.

L'aveva già detto Ming-Chi Kuo lo scorso febbraio, e ora lo conferma pure il giapponese giapponese MacOtakara: gli iPhone in arrivo quest'anno saranno in grado di ricaricarsi anche a pancia in giù, laddove coi modelli attuali è obbligatorio tenere il display verso l'alto. Grazie all'induzione "bilaterale," il telefono stesso potrà trasformarsi in una sorta di powerbank wireless con cui ricaricare altri dispositivi; l'iPhone dell'amico con la batteria a terra, ad esempio, o addirittura AirPods 2 o Apple Watch.

Già, perché i nuovi auricolari senza fili della mela hanno una custodia capace di ricaricarsi senza fili che in teoria doveva essere lanciata assieme all'inafferrabile AirPower, il tappetino a induzione che Apple aveva promesso l'anno scorso ma che ancora non si è visto. Così che, in assenza di corrente o di AirPower, ci pensa il telefonino a tenere in vita gli AirPods.

E per far fronte alle necessità dei nuovi dispositivi, Apple adotterà una batteria adeguata (leggi sotto) e soprattutto infilerà della confezione un caricabatterie da 18W, in luogo del vetusto e inutile 5W.

Ricarica Wireless veloce, batteria capiente e Display 120Hz


Ma c'è molto di più in ballo con la prossima generazione di telefoni Apple in arrivo dopo l'estate. Sapevamo che iPhone 11 sarà più sottile (grazie alla ricerca di Samsung), e che potrebbe supportare 5G e WiFi6; pare che avrà sensori 3D integrati nella fotocamera posteriore con 3 lenti e zoom ottico 3x, ed erediterà la medesima resistenza di iPhone XS. Infine, dovrebbe includere un processore A13 più potente, e forse dirà addio al 3D Touch.

Ora però emergono altre tessere dello stesso mosaico. A dire dei soliti ben informati (che potrebbero sbagliare o aver ragione), sembra di capire che il nuovo smartphone avrà anche una batteria da 4.000mAh, il che tuttavia pare un filo azzardato visto che il form factor dovrebbe rimanere invariato.

Inoltre è possibile che abbia una Notch più piccola, e un display con refresh rate compreso tra 90 e 120Hz, il che contribuirà ad un'esperienza utente più brillante e fluida come su iPad Pro. Tra l'altro, pare che -almeno la versione Max- supporterà la ricarica wireless veloce da 15W e questa sì che sarebbe una novità di tutto rilievo che si spera venga propagata anche al resto dell'arsenale di Cupertino.

Ad oggi infatti, i telefoni con la mela sono in grado di assorbire energia senza fili ad un massimo di 7.5W, e non a 10W come la gran parte dei gingilli Android. Ciò causa un gigantesco problema: come abbiamo spiegato a suo tempo, se il caricabatterie non supporta in modo specifico i 7.5W (ed è un taglio piuttosto poco diffuso), allora la ricarica avverrà alla prima velocità compatibile, che è anche la più lenta di tutte: 5W. Dunque, per preservare l'investimento, fate attenzione quando scegliete il caricabatterie da acquistare. Qui di seguito, a mo' di esempio, trovate un paio di prodotti con un ottimo rapporto prezzo prestazioni:


Caricatore Qi CHOETECH (7.5W, 10W, 5W) a 19,99€ comprese spedizioni


ESR Caricatore Wireless Qi Tidal (7.5W & 10W) a 23,99€ comprese spedizioni Prime

  • shares
  • +1
  • Mail