eSim iPhone XS e XR: gestori supportati in Italia

In ogni iPhone XS, iPhone XS Max e iPhone XR si annida una eSIM silente che aspetta solo di essere attivata. Ma quali sono i gestori italiani che la supportano?

In queste ore, gli utenti statunitensi di Verizon possono -attraverso una semplice app- attivare e disattivare a piacimento la eSIM aggiuntiva presente in ogni iPhone XS, iPhone XS Max e iPhone XR. Grazie ad un semplice acquisto In-App, in altre parole, i clienti del carrier USA possono tenere linea personale e linea di lavoro sullo stesso dispositivo, oppure attivare una linea aggiuntiva per la navigazione dati all'estero per il solo periodo in cui serve loro, senza mettere mano a vassoi porta-SIM né a complicate procedure burocratiche.

Attualmente, però, questa tecnologia è supportata esclusivamente nei seguenti paesi: USA, Canada, Germania, Austria, Repubblica Ceca, Croazia, Danimarca, Svezia, Finlandia, Estonia, Qatar, UK, Singapore, Spagna, Svizzera, Taiwan, Hong Kong, Thailandia, Ungheria, Emirati Arabi Uniti, India e Kuwait.

Gestori Italiani eSIM


L'Italia purtroppo manca al novero, e mancherà per chissà quanto tempo ancora. La SIM virtuale infatti costituisce una tecnologia osteggiata da sempre dai gestori, che temono una portabilità veramente istantanea e senza seccature, e la possibilità di cambiare piano con la facilità di un clic (e senza neppure passare 3 giorni col call center di turno, mai sia).

Aggiorneremo questo post non appena ci saranno novità anche per noialtri; ma per il momento, questo è quanto. L'unico modo per avere due SIM italiane contemporaneamente su iPhone è acquistandolo a Hong Kong : lì infatti, per esigenze interne del mercato cinese, troverete la versione con due SIM fisiche; risparmiando tra l'altro bei soldini rispetto al prezzo nostrano.

  • shares
  • +1
  • Mail