AirPods 2: Apple lavora agli auricolari biometrici

Se gli AirPods vi sembrano fantascientifici, aspettate di vedere cosa potrebbe essere in grado di fare la prossima generazione di auricolari wireless Apple grazie ai sensori biometrici.

Dimenticate il concetto di auricolare destro e auricolare sinistro, perché la prossima generazione di AirPods saprà esattamente in quale padiglione auricolare si trova, e adatterà il flusso audio di conseguenza.

Sappiamo che Apple sta lavorando ad una nuova versione di AirPods dotata di un case wireless che all'occorrenza ffgpotrebbe trasformarsi in cassa Bluetooth portatile. Sappiamo pure che non arriverà prima del 2020, il che è un gran peccato ma c'è un motivo specificocercaf per un'attesa tanto lunga.

AirPods Biometriche


Un recente brevetto Apple propone infatti l'implementazione di sensori biometrici negli auricolari per configurare in automatico il canale destro/sinistro. Grazie a questa innovazione, non sarà più necessario individuare le minuscole lettere "l" e "r" sugli auricolari, prima di indossarli; inoltre, ognuno di essi sarà in grado di comprimere in un unico canale l'audio proveniente da sorgenti multicanale.

Ma si lavora anche sul confort; nella documentazione sono elencati diversi design che aumenteranno la compatibilità di AirPods con la varietà delle forme anatomiche umane. Sarà infatti prevista una piccola maschera in una speciale schiuma plastica che applicherà una pressione costante su tutte le pareti del padiglione, così da restare fissa al suo posto.

Ovviamente, come sempre quando parliamo di brevetti, non c'è certezza che tutte queste feature debutteranno sulla versione definitiva del prodotto, ma se lo chiedete a noi, la configurazione automagica dei canali destro e sinistro è talmente geniale che non se la lasceranno scappare. Scommettiamo?

  • shares
  • +1
  • Mail